Gli spettacolari tromboni dei MASCOULISSE ai Jeudi du Conservatoire

Mascoulisse P1310066.jpgC’è da aspettarsi di tutto da un concerto dei Mascoulisse, il quartetto di ottoni che si è esibito la sera dell’11 aprile all’Auditorium della Torre dei Balivi di Aosta, per il quinto appuntamento della rassegna Jeudi du Conservatoire. Nel brano “B-G-F Alarm di Luca Sandrini hanno addirittura coinvolto un ragazzo del pubblico col suo iPhone,il cui squillo ha segnato, dopo 5 minuti di spericolate acrobazie sonore e teatrali, la fine del pezzo. A dimostrazione di come il cuore antico della musica strumentale continui a pulsare in sintonia con l’attualità. Non a caso il concerto si intitolava Onde antiche e moderne”, a sottolineare la spericolata alternanza tra autori rinascimentali (Hasler, Giovanni Gabrieli e Praetorius), moderni (come il Rossini dello “Stabat Mater” ed il Debussy delle “Trois chansons”) e contemporanei. Tra questi ultimi, oltre a Sandrini, Aurelio Canonici (Medieval loop), Andrea Rosa (Bossa brevis) e, soprattutto, il grande Christian Lindberg (Doctor Decker’d daydreams), il cui ricordo li lega al Coservatoire ed al Maestro Stefano Viola.Mascoulisse DSCF0017.jpgCome hanno ricordato, infatti, il 19 aprile 2008, allora allievi di trombone del biennio Afam (Alta formazione artistica e musicale) dell’Istituto Musicale Pareggiato di Aosta, i quattro lombardi (Stefano Belotti, Davide Biglieni, Alberto Pedretti, Emanuele Quaranta), avevano partecipato ad un seminario del Paganini del trombone al Forte di Bard ed al suo concerto serale nel Salone Bec Renon di Donnas. Mascoulisse DSCF0010.jpgQuesta volta sono stati loro, che, oltre che per la bravura esecutiva, si stanno affermando per metodologie didattiche innovative, a tenere, nel pomeriggio, una masterclass di trombone per gli allievi del Conservatoire Mathieu Challancin, Isabelle Contoz, Philippe Fontana, Joseph Philippot, Andrea Rolando, Gabriele Sartore, Yannick Vallet e Guido Zazzeron. Con loro, nel concerto serale, i Mascoulisse hanno eseguito la Canzon primi toni di Giovanni Gabrieli. Gli scroscianti applausi finali hanno, inevitabilmente, portato ad un bis con arrangiamenti di celebri musiche da film di Morricone.Mascoulisse DSCF0019.jpgMascoulisse DSCF0006.jpgMascoulisse P1310080-2.jpg

Rispondi