“GLI OSCILLANTI” di Claudio MORANDINI

MORANDINI Claudio.jpgCon il suo ultimo romanzo “Gli oscillanti” lo scrittore aostano Claudio Morandini prosegue l’esplorazione di una geografia emozionale piena di simbolismi. Se nel precedente “Le maschere di Pocacosa” protagonista era un paese terrorizzato a Carnevale da spaventosi mascheroni, questa volta la vicenda si svolge tra due villaggi di montagna rivali: l’uno, Autelor, baciato dal sole, l’altro, Crottarda, sempre all’ombra. Un’oscurità che, con il passare del tempo, sembra invadere anche la mente degli abitanti, che oscillano, da qui il titolo, tra l’accoglienza ed il respingimento, il rassicurare e il minacciare, la sincerità e la finzione, una vita di superficie e l’irresistibile attrazione verso quello che sta sotto il suolo poroso del paese, dove l’acqua ha scavato doline profonde in cui tutto rischia di sprofondare.

MORANDINI- Gli Oscillanti 90f885ccf11.jpgIn una situazione “grottesca”, in tutti i sensi, si inserisce la protagonista, che è l’io narrante, un’etnomusicologa che vuole studiare i misteriosi canti che i pastori di Crottarda sembrano usare per comunicare a distanza. «In quanto razionale cerca di spiegare eventi che sfuggono alla comprensione. – spiega Morandini– Una ricerca che sarà fallimentare dal punto di vista musicologico, ma importante per lei, che ne uscirà più consapevole e forte. E’ un po’ come la vita, in cui ci agitiamo in situazioni assurde riuscendo comunque a trovare un senso. Ma, anche, come scrivere un libro, che significa muoversi tra il caos di spunti e situazioni contraddittorie dando loro l’ordine delle parole e dello stile».

Pur ambientato negli anni Ottanta, nel romanzo si respira un’atmosfera di instabilità e perdita di certezze estremamente attuale. E Morandini sublima l’incapacità di comunicazione dei protagonisti in un atto di fede nella parola come chiave di una possibile verità. Il romanzo è il primo che Morandini (“uno dei massimi scrittori italiani” secondo Fabrizio Ottaviani de Il Giornale) pubblica con la Bompiani con la quale ha firmato un contratto per due romanzi.

 

Rispondi