L’ “AOSTA CITTA’ NECESSARIA” della strana coppia Gorret – Martinet

Sono trascorsi sessanta anni da quando Alberto Savinio (al secolo Andrea De Chirico, fratello di Giorgio) raccontava con entusiasmo Aosta nella sua rubrica “Finestra in Val d’Aosta” pubblicata sul “Corriere della Sera” e sul “Corriere d’informazione”. Fu, infatti, nel 1948 che questo ingegnoso musicista, pittore e letterato coniò la definizione di “Aosta città necessaria”. «Nessuna città quanto Aosta ha tanta ragione di città.- scriveva – È la madre. E come madre sta nel mezzo. Espande intorno tante braccia cave: leRead more