fbpx
DONNE Libri Valle d'Aosta

“Quella luce di verità” delle modelle over di CLELIA SCOTOLATI

Clelia Tiziana Scotolati

Nascere non basta, è per rinascere che siamo nati”. Le parole della scrittrice Emanuela Annovazzi sintetizzano al meglio la filosofia del progetto del libro “Donne- Quella luce di verità” ideato da Clelia Tiziana Scotolati.

Protagoniste sono, infatti, sette modelle over, che, passata la soglia dei quarant’anni, dietro la spinta di Clelia, hanno saputo mettersi nuovamente in gioco.

«Sono donne con un’anima bella.– spiega la Scotolati- Capaci di dare con il loro vissuto un timbro diverso quando posano o sfilano. Più in generale sono donne over di oggi che, oltre essere mamme, mogli e lavoratrici hanno saputo realizzare desideri giovanili».

E se le bionde Antonella Dell’Agnolo e Ramona Frassi sono, rispettivamente, altoatesina e lombarda, valdostane sono Vanessa Zaccuri, Mariaelena Colella, Emanuela Dandres, Barbara Crea e, naturalmente, Clelia Scotolati.

Mariaelena Colella

Le età variano tra i 40 ed i 53 anni. C’è chi è impiegata regionale o al Casinò di Saint-Vincent, chi barista, chi casalinga. Chi ha alle spalle separazioni, gravidanze tardive, difficoltà economiche, violenze familiari. Facendo loro la guerra, la vita le ha rese guerriere e donne vere. L’“ormai è tardi” per loro non esiste, perché sono convinte che il meglio debba ancora venire.

Clelia Tiziana Scotolati

Motore del progetto è Clelia Scotolati, torinese in Valle da 25 anni. Sette anni fa chiese all’aostano Marco Barbera, direttore della Model Agency The Fashion Angels, di ritagliare uno spazio per le modelle/li della fascia di età sopra i 40 anni.

All’epoca all’estero c’erano già l’agenzia russa Oldushka e l’inglese Grey Models, ma in Italia non esisteva un’agenzia che lavorasse solo con modelle over. «Non è stato facile trovare modelle, perché sembrava fosse una cosa sconveniente visto che la gente pensa debbano essere giovani. Le valdostane hanno, poi, dimostrato una scarsa voglia di apparire, specie sui social. Per non parlare delle resistenze familiari, dei pregiudizi e delle inevitabili critiche. E’ stato più facile trovare due maschietti non valdostani. Il libro serve anche a farci conoscere».

Barbara Crea

Nato durante il lockdown del marzo 2020, il libro è un “omaggio alla Donna, Mamma, Dea” ed al ruolo fondamentale che ha nella società attuale.

Silvia Daniela Finazzi

Ecco, quindi, che protagoniste della seconda parte del libro sono figure forti che hanno saputo andare oltre gli stereotipi della donna fragile ed insicura. Come Silvia Daniela Finazzi che fa lavori tradizionalmente riservati agli uomini, come l’addetta alla sicurezza sulle piste e la benzinaia.

Laura Bardanzellu

E, ancora, le ambasciatrici regionali della Federazione Italiana KRAV MAGA, un metodo di difesa israeliano particolarmente adatto a donne e bambini. Tra queste l’ottantenne Laura Bardanzellu, un’avventurosa romana da anni residente in Valle.

I testi del libro sono di Emanuela Annovazzi e la stessa Scotolati, mentre le foto sono di Vincenzo Garofalo, Gianluca Lardello, Giorgio Pedrotti, Marco Barbera, Denis Dall’Anese, Tiziana Dalla Zanna e Daniela Zanini(che ha disegnato anche la donna vitruviana della copertina).

Vanessa Zaccuri

Parte dei 13 euro del prezzo del libro andranno all’Associazione Viola, mentre ulteriori offerte sono per i bambini dell’altopiano boliviano. Ad Aosta il libro si può acquistare al Mondrian Cafè o contattando Clelia Scotolati sui social.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: