“Happy Birthday Mr. Waits”: è partito da Aosta il tour in cui Federico Sirianni omaggia il suo idolo.

E’ partito il 30 novembre dall’Espace Populaire di Aosta il tour del concerto “Happy Birthday Mr. Waits” che il cantautore genovese Federico Sirianni ha messo su per il sessantanovesimo compleanno di Tom Waits (che cade il 7 dicembre). Non si tratta solo dell’omaggio ad uno dei più grandi cantautori di sempre, ma, anche, di una specie di diario intimo del rapporto che lega Sirianni al “the best entertainer in the world”. «Ne rimasi folgorato ascoltandolo in radio in occasione dellaRead more

Aosta ricorda LUCIO BATTISTI con il concerto “EMOZIONI DEL CUORE”

A vent’anni giusti dalla morte (avvenuta il 9 settembre 1998) ed a quarant’anni dalla sparizione mediatica, la memoria di Lucio Battisti si è fatta sfuocata, sparendo dai radar delle nuove generazioni. Un po’ per il degrado culturale che porta ad un consumismo musicale sempre più deprimente, molto per la gestione iperprotezionistica della sua memoria che ha portato la vedova a bloccare la diffusione della sua musica in streaming e su YouTube e molte iniziative che volevano ricordarlo. Emblematica la traslazioneRead more

So hard so sweet, SKYE WALLACE all’Armadillo di Courmayeur

La sera prima era al’UnaeTrentaCinqueCirca di Cantù per un tributo a Leonard Cohen in cui ha conosciuto il valdostano Alberto Visconti. Il 22 settembre, la cantautrice canadese Skye Wallace ha, invece, animato l’Armadillo di Courmayeur mettendo in mostra la grinta e la voce che, in passato, hanno portato uno spettatore a confessarle che l’aveva spaventato. “La sua voce è come uno scoppio di fuochi d’artificio”, ha scritto, non a caso, un giornalista canadese. Ed un altro si è spinto aRead more

CD NEWS (37) – “In cinque secondi” di TOSELLO (2018)

C’era una volta Davide Tosello, cantautore aostano dalla voce potente e chiare ascendenze rock. Diventato semplicemente Tosello, nel suo terzo album, “In cinque secondi”, pubblicato su tutte le piattaforme web il 20 aprile, ha avuto una sorprendente svolta musicale, che lo inserisce a pieno titolo nel filone più sperimentale del cantautorato italiano e non solo (non a caso il disco è dedicato a Lucio Dalla e David Bowie). Molto del merito va agli arrangiamenti visionari di Simone Momo Riva, nelRead more

LUIS DE JYARYOT festeggia i 70 anni con un concerto alla Saison Culturelle

Già compiere gli anni il primo aprile evoca burle di cui lui è maestro. In più quest’anno ha tagliato il traguardo dei 70 anni in un giorno come Pasqua, che, derivando dall’aramaico “pasah”, significa “passare oltre”. E, in effetti, grazie a Luigi Fosson, in arte Luis de Jyaryot, la musica valdostana, alla fine degli anni Settanta, ha fatto un salto di qualità sostanziale. Al 1978 risale, infatti, il suo album “La Noëla Tradixon (La nuova Tradizione)” in cui rinnovò laRead more

Tra musica e letteratura, il TALK IN MUSICA della Saison ospita Brunori SaS, Ginevra di Marco e Paolo Cognetti

Nati quattro anni fa come Tenco Talks, gli appuntamenti annuali della Saison Culturelle condotti da Enrico de Angelis hanno quest’anno cambiato nome (I Talk in Musica) e formula. Decisione non legata solo alle dimissioni da direttore artistico del Club Tenco rassegnate dal giornalista nel dicembre 2016 (carica ricoperta per 20 anni), ma anche per creare nuovi ponti tra musica e parole, nel segno della “canzone d’autore” (come lui stesso l’aveva battezzata nel 1969). La domanda “sarà la canzone a salvareRead more

Ad Aosta ROCCO PAPALEO ricorda Tenco in “Forse non sarà domani”

Creato lo scorso anno, in occasione del cinquantenario della morte, lo spettacolo “Forse non sarà domani” su Luigi Tenco è arrivato ad Aosta il 27 marzo, a pochi giorni dell’ottantesimo compleanno (il 21 marzo) del cantautore alessandrino. Al Teatro Splendor, per la Saison Culturelle, ne è stato il protagonista l’attore, regista, sceneggiatore e cantautore lucano Rocco Papaleo, che ha esordito accennando al pianoforte “…mi sono innamorato di Te…nco”. Uno “stupido calembour di quart’ordine”, come lo ha definito, che rende, però,Read more

3 marzo 2018: il concerto d’addio degli IUBAL all’Espace Populaire di Aosta

Partiti con una musica carica di impegno, sono finiti per i troppi impegni individuali. Dopo 15 anni, la parabola degli IUBAL, partita con un ruspante combat folk, si è, così, conclusa la sera del 3 marzo con un ultimo concerto all’Espace Populaire di Aosta.«Non ci lasciamo perché abbiamo litigato.- ha precisato il clarinettista e mandolinista Umberto Debernardi– Solo che, avendo sempre cercato di migliorarci, adesso, che che per motivi di lavoro non riusciamo più a vederci, ci siamo resi contoRead more

Il volo controvento di DINO CARLINO

Dino Carlino era un “tarallo inzuppato nell’acqua di tutte le coste”. Di origine sarda, viveva in Valle d’Aosta, con antiche malinconie e nuovi aromi, che, unite a grandi virtù affabulatorie, gli permettevano di passare con disinvoltura dalla struggente poesia gallurese dei “Monti di Mola” di De Andrè all’ironia per l’altra faccia del benessere valdostano portata avanti col Gruppo Gramsci. Chi meglio di lui poteva, quindi, dissertare sulle differenze tra chi il sole dal mare lo vede sorgere (chi sta sull’Adriatico)Read more

“Atlante Samuel” ad Aosta: tra racconto, riflessioni e “busker che canta i Subsonica e Samuel”.

A metà tra concerto e talk show, l’8 febbraio la Saison Culturelle ha proposto “Atlante Samuel”. Sul palco del Teatro Splendor di Aosta l’architetto e designer torinese Marco Rainò ed il cantautore Samuel Umberto Romano si, sono così, ritrovati a raccontare il mondo, artistico ed umano, del quarantacinquenne frontman dei Subsonica e a riflettere sul medium “canzone”. «Come gli atlanti geografici sono delle registrazioni di percorsi, – ha spiegato Rainò- questo spettacolo sarà un viaggio nel mondo creativo del mioRead more

Il talento “poliforme ed eclettico” di RAPHAEL GUALAZZI incanta Aosta

Il 14 dicembre il cantautore Raphael Gualazzi è tornato in Valle. Per la prima volta in un comodo teatro, lo Splendor, e non in situazioni estreme come sono stati i 2300 metri del lago di Chamolé, a Pila, dove, nel luglio 2013, si esibì per Musicastelle Outdoor, o la rigida temperatura del Maserati Mountain Lounge, dove, nel dicembre 2016, aprì la stagione invernale di Courmayeur.«Amo la montagna e sono affascinato dai paesaggi e dalle condizioni estreme.– ha confidato il trentaseienneRead more

VINICIO CAPOSSELA e i cerini di SANTE NICOLA infiammano lo Splendor di Aosta

“Sant’Orso in Aosta protettore contro i soprusi dei potenti”. In Valle pochi lo sapevano, e, più che altro, nessuno se n’era accorto (della protezione). Ha rimediato Vinicio Capossela, che la sera del primo dicembre, sul palco del Teatro Splendor di Aosta, ha snocciolato tutte le virtù di Sant’Orso e San Grato, protettori anche “contro la siccità, le malattie del bestiame, le intemperie, le alluvioni, i parti difficili, i reumatismi e il mal di schiena”. «Questo tour “Ombre nell’inverno” è sottoRead more