C’ERA UNA VOLTA (35)- Mamma MAUREEN GALLAGHER still dancing with the angels.

“I’m just jealous of the angels around the throne tonight”. Come nella canzone di Donna Taggart, Jean Paul Romeo è geloso degli angeli che stanotte si ritroveranno intorno al trono sua mamma, Maureen Gallagher, la ballerina scozzese morta la mattina dell’8 agosto all’Ospedale di Aosta. Aveva 64 anni, 39 dei quali passati ad insegnare ai corsi di danza classica e moderna del CRAL Cogne. Nata a Glasgow da genitori di origine irlandese, aveva iniziato a ballare a 3 anni grazieRead more

C’ERA UNA VOLTA (34) – LOUIS ATZORI, l’ecobatterista

Quest’anno non potrà, purtroppo, mandarmi le dolci canzoni natalizie che annualmente scriveva e regalava agli amici. Il torinese Louis Atzori è, infatti, morto, per un problema cardiaco, il 2 dicembre mentre stava suonando quella batteria alla quale aveva dedicato la vita. Aveva 64 anni, e, nel teatro della scuola San Giuseppe di Torino, era impegnato nelle prove di uno spettacolo di beneficienza a favore del dipartimento di Oncologia delle Molinette e dell’ANDOS (Associazione Nazionale Donne Operate al Seno). Louis eraRead more

C’ERA UNA VOLTA (33)- Quando NANNI SVAMPA cantò BRASSENS ad Aosta

“Pour Nani Svampa avec mon amitie et un grand mercì pour ses traductions-Georges Brassens”. E’ la dedica scritta dal grande cantautore francese sulla copertina di un suo disco regalato al suo più grande cultore italiano: Nanni Svampa (Milano 28 febbraio 1938- Varese 26 agosto 2017). « Lo conobbi personalmente solo nel 1973, – mi aveva raccontato- dopo che da 8 anni gli spedivo i miei dischi con le traduzioni delle sue canzoni in milanese che avevo iniziato a fare nelRead more

C’ERA UNA VOLTA (32) -ELIO CHIABRERA

Fino all’ultimo Elio Chiabrera ha continuato ad ascoltare l’adorato Bill Evans. Il miglior esempio di quel “jazz che sta tra lo swing ed il be-bop” che tanto piaceva dell’ottantaduenne jazzofilo piemontese spentosi il 6 aprile nella sua Acqui Terme. C’era arrivato partendo dallo swing di Natalino Otto. «Cantavo col suo stile nei “Militar Boys”, un gruppo formato durante il servizio di leva a Spoleto», mi aveva raccontato. Nel 1968 la passione lo aveva portato ad aprire il Jazz Club diRead more

C’ERA UNA VOLTA (31): ANNA CALVI COMAZZI

Oggi, 17 gennaio 2017, è morta, a Torino, Anna Calvi Comazzi. Aveva 78 anni, ed è stata una grande donna dalla vita piena ed avventurosa. Era anche una mia amica. Molto conosciuta in Valle d’Aosta, aveva una casa a Saint Oyen e, sul valico del Gran San Bernardo, aveva gestito il Bed and Breakfast “La Cantine d’Aoste”  (“era l’accoglienza fatta persona” ha ricordato Flavio). I funerali si svolgeranno giovedì 19, alle 11, nella Chiesa di San Francesco a Moncalieri. Anna aveva due figli: Francesco eRead more

C’ERA UNA VOLTA (30) – Pino CRESPI

Non c’era narratore migliore di Pino Crespi. Lui sì che sapeva come usare le parole per non dimenticare e non far dimenticare. I suoi racconti riannodavano i fili di fatti ed esperienze vissute, trasmettendole in modo appassionante ed appassionato. Era, così, diventato un testimone per eccellenza di un secolo, il Novecento, che aveva attraversato da protagonista. Nato a Genova il 24 settembre 1922, era stato notaio, avvocato, sindaco, assessore, editore e console del Touring Club Italiano. Da ultimo stimatissimo libraio.Read more

C’ERA UNA VOLTA (29)- Sebastiano “Pucci” Cammareri

Se ne è andato il 30 gennaio, a 84 anni, stringendo la mano della figlia. Con le forze che gli permetteva quella malattia del sangue dal decorso troppo rapido e dissonante per uno, come Sebastiano “Pucci” Cammareri, che aveva fatto dell’armonia e della leggerezza la cifra stilistica della sua vita e della sua musica. «Sulla tastiera si muoveva come una farfalla», ricorda l’amico Alberto Faccini, compagno di tante serate musicali. Autodidatta, Pucci aveva imparato a suonare il pianoforte a casaRead more

C’ERA UNA VOLTA (28) – GIUSEPPE VALDENGO, il baritono preferito da Toscanini

«Il segreto della mia longevità vocale? Il fiato.» Così rispondeva il baritono Giuseppe Valdengo a chi si meravigliava della freschezza della sua voce nel Cd, “Benedicam Dominum”, registrato alla veneranda età di 86 anni. Aggiungendo, con tono scherzoso, che «per cantare ci vuole tanta papa, poca pepa e niente pipa.» Nato a Torino il 24 maggio 1914, Valdengo si era affermato come interprete verdiano e dell’opera italiana in genere calcando i palcoscenici dei maggiori teatri lirici del mondo e cantandoRead more

C’ERA UNA VOLTA (27)- E’ morto MARCO GAL, il poeta “a l’ençon (ai margini)”

Se il segreto della grande poesia è riuscire a trovare il tono giusto di parlare a se stesso, non c’è modo migliore per conoscere un poeta che frugare tra i suoi versi. “Su me stesso” è, per esempio, il titolo di una delle poesie più personali di Marco Gal, scomparso nel pomeriggio del 22 gennaio 2015. In essa il poeta, nato a Gressan nel 1940, ha scritto: “non sono un giocoliere di parole, ho vissuto il dolore. Cerco la veritàRead more

C’ERA UNA VOLTA (26)- MACHO CAMACHO are back. Dopo 25 anni, colpiscono duro con un cd di antichi inni

“Non serve strappare le pagine della vita, basta saper voltar pagina e ricominciare”. Sembra l’abbia detto Jim Morrison, è, in ogni caso, quello che hanno fatto i Macho Camacho, storico gruppo valdostano tornato a calcare le scene quest’anno dopo uno stop di oltre 20 anni. Suonati nella nuova formazione, che vede la batterista Paola Zilio accanto agli storici Giampaolo Passanante (basso e voce) e Carlo Enrietti (chitarra), i loro antichi inni hanno destato l’interesse del pubblico giovane che, non conoscendoli,Read more

C’ERA UNA VOLTA (25): Il metal istintivo dei CRΩHM

Per la notte di Halloween 2014 del Rock’n’Roll Café di Saint-Christophe, l’organizzatore Lollo Domaine ha scelto un trio di band “da paura”: gli aostani Bus Driver Outerspace (ex Radiazione), i torinesi Psychokillers e, allo scoccare della mezzanotte, gli storici CRΩHM. Questi ultimi sono stati presentati da Lollo come  “Metal Masters”, per sottolineare come siano stati proprio loro a portare il metal in Valle. Si formarono, infatti, nel lontano 1985 in occasione di un concerto di raccolti fondi organizzato al Teatro Giacosa aRead more

C’ERA UNA VOLTA (24) – EDOARDO MANCINI: un valdostano un po’ così

La vita sa confondere le sue tracce. Come sosteneva, infatti, Hesse, è il desiderio d’oblio il più acceso e cieco desiderio umano. Col silenzio, con il “sonno della memoria”, con la dissacrazione ogni generazione tende a cancellare proprio ciò che pareva massimamente importante a chi l’ha preceduta. Può, però, capitare che ciò che sembrava, ormai, quasi dimenticato, riaffiori dal passato con la forza prepotente di un’emozione. E’ quello che ho cercato di fare per otto anni con la sezione “Radici”,Read more