Aosta festeggia i 50 anni di SGT. PEPPER’S con un megaconcerto multimediale

«I’d love to turn you on (sarei felice di accendervi)». E’ l’augurio che conclude «A day in the life», l’ultima canzone dell’album «Sgt. Pepper’s Lonely Hearts Club Band» dei Beatles, ma è anche quello che la loro musica continua a fare a mezzo secolo dalla sua pubblicazione.Lo ha confermato «Happy Birthday Sgt. Pepper’s», il concerto, presentato da Solange Menna, che il 21 giugno ha concluso, alla Cittadella di Aosta, una serie di eventi dedicati in Valle all’anniversario della pubblicazione dell’album.Read more

I 50 anni del Big Bang “Sgt. Pepper’s Lonely Hearts Club Band” festeggiati anche in Valle d’Aosta.

Per il pop-rock Il 1° giugno 1967 è una data paragonabile ad un Big Bang. Pubblicando l’album “Sgt. Pepper’s Lonely Hearts Club Band”, i Beatles fecero, infatti,  deflagrare la «monocoltura musicale» dell’epoca (come l’ha definita Peter Gabriel), con conseguente nascita dell’infinità dei mondi sonori attualmente conosciuti. Creando una nuova estetica musicale, travolsero barriere di genere, generazionali e geografiche realizzando la prima vera (e positiva) globalizzazione (“Dai tempi del Congresso di Vienna- ha scritto Langdon Winner, professore di scienze sociali a New York- la civiltà occidentale nonRead more

1 milione di visite al mio Blog

Un milione di visite per un blog culturale è, come canterebbe De Andrè, “cosa alquanto strana e più che altro non sperata”. Fa, in ogni caso, molto piacere, per di più, in un periodo di crisi dei Blog, minacciati, come sono, dall’avvento di strumenti molto meno impegnativi come Facebook e Twitter. Cliccare sul “mi piace” o linkare frasi, canzoni famose e, soprattutto, foto è pratica condivisibile a piccole dosi. Se diventa, invece, preponderante è troppo spesso sintomo di quella passività che,Read more

I 75 anni del PEZZOLI di Gressan

Sono stati mille gli inviti stampati per la festa il 17 luglio ha celebrato i 75 anni di attività del bar ristorante Pezzoli di Gressan (AO). Tanti, anzi tantissimi, ma, a ben vedere, pochi rispetto alle centinaia di migliaia di persone che nel locale di Frazione Pilet hanno vissuto un pezzo della loro storia. Da quel 1938 in cui Albina “Binetta” Linty e Giovanni Pezzoli, un bergamasco venuto da Leffe per lavorare alla Nazionale Cogne, aprirono il suo nucleo, LaRead more

Ad Aosta l’AntifaFest dà nuova linfa al 25 aprile

Nata per dare “nuova energia ad una festa della Liberazione atrofizzata ed appiattita sulla commemorazione”, il 25 aprile l‘ “AntifaFest” di Aosta è riuscita nel suo intento coinvolgendo, in una cima di festa, centinaia di persone nella centrale Place des Franchises. Ad organizzarla è stato il Collettivo Studentesco, movimento apartitico nato nel 2008, che comprende studenti valdostani tra i 15 ed i 25 anni accomunati dall’essere contro la globalizzazione, il capitalismo ed il fascismo (da cui l’Antifa del nome della festa).Read more

PIERLUCIO TINAZZI detto SPADINO, semplicemente un eroe

Era il 24 marzo 1999 quando un TIR belga pieno di farina e margarina prese fuoco all’interno del tunnel del Monte Bianco. L’incendio che sviluppò richiese ai vigili del fuoco italiani e francesi 53 ore di lavoro per essere domato. Le vittime accertate furono 39. Un bilancio forse aggravato dall’errore di un tecnico italiano che, invece di aspirare fumo, come prescrivono le norme di sicurezza, soffiò nel tunnel aria fredda. Per ristrutturazione e riparazione il tunnel rimase chiuso fino al 9 marzo del 2002.Read more

La “celebrazione” dell’ALLUVIONE del 2000 in Valle d’Aosta tra memoria e retorica

Una decina di bare, portate dalla Dora in piena, incagliatesi sotto il ponte di Chambave. Questa foto, che scattai il 15 ottobre 2000, simbolizza al meglio l’alluvione che ha duramente colpito la Valle d’Aosta tra il 14 ed il 16 ottobre del 2000. Diciassette morti, danni per mille miliardi e settemila sfollati furono il terribile bilancio. Ma ad essere sconvolta fu tutta l’Italia Nord-occidentale, tanto che anche in Piemonte si contarono 4 morti. A dieci anni di distanza la Valle haRead more

9 novembre 1989: il suono della caduta del Muro di Berlino

9 novembre 1989: il Muro di Berlino è stato da poco abbattuto, quando al checkpoint Charlie di Berlino Est, dove erano avvenuti alcuni dei più tragici tentativi di fuga dalla DDR,  arriva MSTISLAV ROSTROPOVICH, il più grande violoncellista dei nostri tempi. Si siede, e davanti alle macerie improvvisa un concerto con alcune suite di Bach. Tutte in tonalità maggiore, perché, dopo 28 anni di vita in tonalità minore, per i berlinesi è giunto il momento della gioia. E, poi, èRead more

C’ERA UNA VOLTA (2) Ricordando la 76^ Adunata Nazionale degli Alpini, nel 2003, ad Aosta

Con la grandiosa sfilata dell’11 maggio 2003 si concluse la 76^ Adunata degli Alpini ospitata da Aosta. E’ stata la più grande festa popolare mai ospitata in Valle d’Aosta, con numeri da record ed emozioni da ricordare. Dietro il suo successo ci fu il lavoro, più o meno oscuro, di centinaia di persone che il 12 maggio furono ringraziate con una megacena, offerta dagli organizzatori della Sezione Valdostana dell’ANA, presso il grande punto ristoro in Viale Chabod che si concluseRead more

Il TERREMOTO ABRUZZESE? Un sisma maleducato, che si annuncia emettendo gas (di LIA CELI)

Terremoto in Abruzzo, cominciano ad emergere le prime responsabilità. E  l’accusato numero uno è lui, il SISMA: ha sorpreso tutti nel sonno, senza preavviso, nell’era della comunicazione globale, quando nessuno fa più uno sternuto senza anticiparlo con un video su Youtube o almeno con due righe su Twitter. Secondo il responsabile della Protezione civile BERTOLASO, lo sciame sismico che da due mesi interessava l’Abruzzo e le emissioni di radon segnalate dal laboratorio del Gran Sasso non bastavano per parlare diRead more