GIANLUIGI MARIANINI E IL SATANISMO

Negli anni Cinquanta, la prima febbre televisiva italiana scoppiò con il quiz “Lascia o raddoppia?” di Mike Bongiorno. Tra i 68 vincitori del premio finale di 5 milioni, indimenticabile rimane il professore torinese Gianluigi Marianini (Lanzo Torinese 17 gennaio 1918- Torino 25 gennaio 2009).  Nell’autunno 1956 spopolò rispondendo a domande su “moda e costume”, ma, soprattutto, imponendo il suo personaggio di eccentrico dandy dal fornitissimo guardaroba e la battuta sempre pronta. Caratteristiche che apparirono immutate nel corso di un’intervista che gliRead more

PURE QUESTO E’ AMORE (8) LA FIERA DELLA VANITA’

WILLIAM DOBBIN (Nando Gazzolo): Basta. Ve l’ordino. Basta. Non potete distruggere in un momento d’ira una vita intera di devozione e d’affetto. Anzi, d’amore. Ma adesso mi accorgo che il mio sentimento era troppo grande per voi. Continuate a pretendere tutto senza concedere nulla. Sì, forse avete lottato, ma non sono mai diventato abbastanza importante per voi. E questo dura da troppo, ormai. Siamo stanchi. Tutti e due. E allora tanto vale che me ne vada AMELIA “EMMY” SEDLEY (IlariaRead more

Stop alla messa in onda de “Il paradiso non è quì”, cantata da Ron al Premio Mogol 2011, da parte della vedova Battisti

In attesa che la sera del 23 giugno venga messa in onda su Rai1 la registrazione della serata finale del Premio Mogol tenutasi al Teatro Romano di Aosta il 14 giugno, scoppia un caso su ‘Il paradiso non e’ qui‘, l’inedito di Lucio Battisti che ad Aosta è stato interpretato magistralmente da Ron con Beppe Barbera al piano. La vedova di Lucio Battisti, Grazia Letizia Veronese, ha chiesto, infatti, alla Rai di non trasmettere quello spezzone. E’ l’ennesima azione protezionisticaRead more

TUTTO IL CALCIO MINUTO PER MINUTO-Quando la radio diventa storia

Mythos, in greco, significa racconto. Un motivo in più per definire “mitica” “Tutto il calcio minuto per minuto”, la trasmissione radiofonica che da ben 51 anni racconta, epicizzandole, le partite del campionato italiano di calcio. Grazie ai suoi giornalisti-aedi generazioni di italiani hanno potuto “vedere” con l’immaginazione le gesta dei loro eroi, che, inserite nella sacralità circolare del rito radiofonico, assumevano contorni, spesso, mitici. E questo anche in tempi recenti, quando, come ha detto il suo conduttore Alfredo Provenzali, « … nelRead more

”I GUFI” si sciolsero nel 1969 perchè era agosto e faceva caldo

«”I Gufi” si sciolsero nel 1969 perchè era agosto e faceva caldo…». Con questa battuta Roberto Brivio, quando lo intervistai nel giugno 1993, ironizzò sulla fine di questo gruppo di cabaret che ha segnato la storia del “Derby” di Milano, ma, anche, di tutto il teatro leggero italiano,spianando la strada al folk revival ed al genere demenziale di gruppi come “Skiantos” e “Elio e le Storie Tese”. La loro “reunion” al 3° “Festival della Satira” di Saint-Vincent fu l’occasione perRead more

CATHERINE SPAAK: la seduzione è sempre ambigua

«Ma lo sa che a Roma i tassisti sanno a memoria tutte le battute del mio personaggio del film “Febbre da cavallo”! E me le ripetono: “Allora come sta Soldatino?”, mi chiedono. Indubbiamente si tratta di una commedia graziosa, ma non certo di un capolavoro. Credo di avere fatto ben altro che meriti di essere ricordato». Catherine Spaak (nata il 3 aprile 1945) me lo confessò, con distaccato disappunto, il 12 novembre 2007, prima di salire sul palco del TeatroRead more

ARTE (22) SOFFI DI LIBERTA’ illustrati da EUGENIA MOLA DI LARISSE’

Per chi ha più di quarant’anni il cavallo per antonomasia è lo stallone bianco che, negli anni Settanta, trasmetteva una “sensazione di prorompente vitalità” correndo libero sulla spiaggia in una pubblicità di Pino Silvestre Vidal. Si chiamava Cardinero, e, quando nel 2007 morì, San Genesio, dove aveva vissuto la vecchiaia, gli dedicò una piazza. Alla fama televisiva erano, purtroppo, seguiti anni bui, che Dacia Maraini, che l’aveva conosciuto, ha descritto nel racconto “La rinascita di Orlov”. “Mi guardò– scrive- conRead more

Aspettando il Cd, i KYMERA cantano con “Freddy Mercury” all’Alcatraz di Milano

C’è chi chiede a Babbo Natale il regalo di poterli vedere in concerto e chi conta le ore che mancano all’uscita del loro cd. Chi implora un passaggio sul loro tappeto volante musicale e chi, come Samanta di Vicenza, “costringe” il marito Enea a farsi 5 ore di macchina per salutarli nella festa di bentornati ad Aosta. La “Kymeramania” sta contagiando un po’ tutta l’Italia. A latitare, semmai, è proprio la loro Valle d’Aosta, dove, come spesso succede, la rispostaRead more

Il ritorno in Valle dei KYMERA dopo l’ avventura nella galassia X FACTOR 4

Passare tre mesi reclusi in un talent show televisivo, com’è successo ai Kymera per “X Factor 4”, è un po’ come viaggiare alla velocità della luce in un’altra galassia. E’ comprensibile, quindi, come ieri sia stato piuttosto traumatico il ritorno sulla Terra (nel caso specifico la loro casa di Gignod), dopo che per mesi il loro universo ha ruotato intorno al loft ed agli studi televisivi milanesi della Rai. «Siamo frastornati– hanno ripetuto Davide Dugros e Simone Giglio– Il vivereRead more

Tra “fango e stelle” finisce la meravigliosa avventura dei KYMERA a X FACTOR 4

La meravigliosa avventura dei “Kymera” ad “X Factor 4” si è interrotta martedì scorso. Ad un passo dalla finale del 23 novembre i cui protagonisti erano da tempo scontati. Fuori discussione Davide Mogavero (il “Gianni Morandi del Duemila”, come l’ha definito Anna Tatangelo) e l’istrionico Nevruz Joku, solo la minuscola Nathalie Giannitrapani sembrava poter essere alla loro portata. Almeno fino all’interpretazione dei brani inediti sui quali si è, in pratica, giocata la qualificazione. Davide si è messo al sicuro conRead more