Al grido di “Laissez-nous danser!” la terza edizione di “T*Danse” conquista la Cittadella di Aosta

Si svolge ad Aosta, ma il festival “T*Danse-Danse et Technologie” potrebbe benissimo tenersi a Parigi, New York, Londra o qualsiasi altra metropoli in cui convergono, mischiandosi, le ultime tendenze culturali. E’, infatti, un’aria cosmopolita che, dal 14 al 21 ottobre, si è respirata alla Cittadella di Aosta dove si è svolta la terza edizione di un festival che vuole “promuovere e diffondere la danza contemporanea nel territorio delle Alpi Occidentali attraverso nuovi sguardi sulla scena contemporanea europea ed una sempreRead more

A Morgex successo della Giornata FAI d’Autunno organizzata dal Gruppo Giovani FAI della Valle d’Aosta

“Diamo un futuro al passato”. Che non sia un semplice motto il Gruppo Giovani FAI della Valle d’Aosta l’ha dimostrato domenica 14 ottobre, animando la Giornata FAI d’Autunno, dedicata quest’anno alla scoperta delle bellezze artistiche e naturali di Morgex. Nei due turni organizzati, centinaia di persone hanno partecipato ad una passeggiata tra i tesori più o meno nascosti del paese della Valdigne. Dalla medioevale Tour de l’Archet alla casa di Via Valdigne degli orologiai Jaccod (il capostipite Joseph ed iRead more

L’Operação Trópico di Mr. T-BONE al Castello di Pilato di NUS (AO)

Trombonista, cantante, compositore, produttore attivo nella scena internazionale da oltre venti anni, Mr.T-Bone, al secolo Luigi De Gaspari, è di casa in Valle. Dopo che il 14 settembre, con gli Uppertones, aveva riscosso l’abituale successo all’Aosta Fest del Birrificio B63, il 5 ottobre ha presentato al Castello di Pilato di Nus il nuovo progetto “Operação Trópico“, un live dj-set in cui esplora i suoni sudamericani: dalla Cumbia alla Bossa, dal Samba Rock al Boogaloo. «Ho selezionato tantissimi brani del mondoRead more

C’ERA UNA VOLTA (36)- Mario TREVISAN, per 40 anni ovunque ci fosse sport o spettacolo in Valle d’Aosta

E’ morto nel sonno MARIO TREVISAN. Aveva settantasette anni, e nella notte del 10 ottobre si trovava nella sua abitazione di Via Brean, la stessa dove nel settembre 1999 aveva avuto l’ictus cerebrale, che, non preso tempestivamente, lo aveva fatto sparire dalla luce dei riflettori in cui fino ad allora era vissuto. Ufficialmente impiegato dell’USL Valle d’Aosta,  in realtà era conosciuto dai valdostani per la quarantennale attività che lo aveva visto organizzare, condurre e animare ovunque in Valle ci fosse spettacoloRead more

Regina di bastoni (sonori), SELENE FRAMARIN organizza una rassegna musicale e suona, con LORENZO BARBERA, al MAIN di Gignod.

Nella cartomanzia napoletana la donna di bastoni è saggia, esperta, autorevole. Un po’ come la clarinettista aostana Selene Framarin, che, appena trentatreenne, ha già maturato svariate e prestigiose esperienze musicali. Da quest’estate è anche la direttrice artistica della rassegna “Bastoni sonori” che ha animato tutti i sabato pomeriggio di agosto e settembre al MAIN (Maison de l’Artisanat International) di Gignod, in occasione di “Bâton Amis”, la mostra curata dall’IVAT (Institut Valdôtain de l’Artisanat de Tradition). Si sono, così, succedute conferenze,Read more

LE MASCHERE DI POCACOSA di Claudio Morandini : una parabola per ragazzi di tutte le età dell’abisso etico e culturale in cui è precipitata l’umanità.

Non ci sono più i Carnevali di una volta. Soprattutto a Pocacosa, dove sono sempre meno festosi e sempre più violenti per il sopravvento preso da figure una volta tenute ai margini, che, nascoste da mascheroni spaventosi, terrorizzano turisti ed abitanti del paese. A cominciare dal dodicenne Remigio, il più bravo della scuola, a cui, proprio per questo, i compagni l’hanno giurata. Per cercare di sfuggire ai bulli scappa sui monti, dove incontra il vecchio Bonifacio, leggendario protagonista dei CarnevaliRead more

La discoteca silenziosa al Castello di Pilato di Nus (AO)

Discoteca silenziosa è un ossimoro, che, però, in anni di conflittualità tra locali da ballo e vicinato sta prendendo sempre più piede. Quello che nel 1969 era fantascienza (nel film finlandese “Il tempo delle rose”), negli anni Novanta è diventato realtà, perfezionandosi via via grazie all’evolversi della tecnologia. Invece di utilizzare il classico sistema di altoparlanti, la musica viene, infatti, trasmessa, tramite trasmettitori wireless ad alta potenza (o bluetooth), a cuffie indossate dai partecipanti, che, avendo più canali di trasmissione, permettono diRead more