L’equilibrista FEDERICO ZAMPAGLIONE conquista il Forte di Bard

La sera di sabato 29 agosto è stato come se nella Piazza d’Armi del Forte di Bard fosse stato steso un lunghissimo filo. Con a camminarci sopra, a mò di equilibrista, il cantautore romano Federico Zampaglione. Si deve, infatti, ad un delicato gioco di equilibri ed empatia col tastierista Andrea “Fish” Pesce la riuscita del concerto, organizzato dall’Associazione “Amici del Forte di Bard”, in cui i due hanno suonato acusticamente i  maggiori successi dei  “Tiromancino”  fondati da Federico nel 1989. «SenzaRead more

JONO MANSON all’Espace Populaire di Aosta

Al “CBGB’s“, un Rock club situato nel Lower East Side di Manhattan, è passata buona parte della storia del rock americano degli anni Settanta.  Dai “Ramones” ai “Television”, da Patti Smith ai “Talking Heads”. Sul finire degli anni Settanta vi   mosse i primi passi anche il cantautore Jono Manson. Dapprima con i “Worms”, con cui ogni sera si lanciava in lunghissime jam sessions insieme a membri di “Blues Travelers” e “Spin Doctors”, e, successivamente, da solo, dimostrando subito la stoffa delRead more

Addio a VIRGILIO SAVONA, lo Zelig musicale del “Quartetto Cetra”

Antonio Virgilio Savona è morto giovedì 27 agosto 2009 presso l’Ospedale Fatebenefratelli di Milano, dove era ricoverato per complicazioni dovute al morbo di Parkinson, malattia di cui soffriva da anni. Era nato a Palermo il 1° gennaio 1920 ed era stato il fondatore e l’anima musicale del “Quartetto Cetra”. Avevo avuto la fortuna di conoscerlo nel 1995 grazie all’amico comune Mario Pogliotti, lo ricordo riproponendo l’intervista che gli feci in quell’occasione. «Maestro Savona, permetta che mi presenti: sono Angelo BranduardiRead more

L’impronta sonora di RITA MARCOTULLI e del suo “Omaggio ai PINK FLOYD” al Teatro Romano di Aosta

“Us and Them”. Si rivelò non casuale il titolo dell’omaggio ai Pink Floyd che il 23 agosto 2009 caratterizzò la “restitution” ufficiale del Teatro romano di Aosta alla collettività, dopo 24 anni di restauri conservativi. Noi e Loro. Gli “ordinary man” e i vip, chi ha e chi no, chi può scegliere cosa fare e chi no. La madre di tutte le guerre che per una sera ebbe una tregua all’ombra (metaforica) di un Teatro che evocava antiche grandezze, illuminatoRead more

E’ tempo di raccolto per “Naïf” Hérin

E’ tempo di raccolto per Christine “Naïf” Hérin. Nella vita come nell’Arte. A giugno è, infatti, convolata a nozze con lo storico fidanzato, il batterista Simone “Momo” Riva («Tranquilli, nulla di serio. Avevo bisogno di due settimane di ferie…», ha scherzato al raduno di “Caterpillar” di Senigallia). Il 16 agosto, invece, durante un concerto al castello di Aymavilles, ha presentato il suo nuovo Cd– “E’ tempo di raccolto”, appunto- che, in copertina, la vede immersa nel campo di grano diRead more

La staticità che destabilizza di WIM MERTENS

Il 7 agosto 2009 il Forte di Bard fu teatro di un piccolo grande evento ospitando nella sua grande Piazza d’Armi la “petit musique de chambre” del compositore e pianista belga Wim Mertens (è nato a Neerpelt il 14 maggio 1953).  E il contrasto aumentò il fascino di musiche che da un quarto di secolo ammaliano i suoi tanti estimatori per la raffinata miscela di orecchiabilità e sperimentazione post-moderna. Quale migliore occasione, dunque, per chiedere a Mertens quanto sia importante il luogo inRead more

E’ morto il sassofonista GIANNI BASSO, il “centrocampista” del jazz

«Io e Oscar (Valdambrini:n.d.r.) abbiamo iniziato il jazz moderno in Italia». Gianni Basso me l’aveva detto, con orgoglio, alla fine degli anni Novanta. All’epoca il sassofonista astigiano veniva spesso in Valle d’Aosta, collaborando con l’entusiasmo di un ragazzino con musicisti locali come Cisco Solenne, Donatella Chiabrera e Francesco Tripodi, nel primo Cd del quale aveva fatto degli assoli («Tripodi ha molte carte da giocare.- aveva detto-Io gli ho dato una mano, per avere successo ha però bisogno di molte spinteRead more

40 graNdi all’ombra (2) MIKE SEEGER: l’archetipo supremo del musicista folk

Di montagne, nel 2002, Anno Internazionale ad esse dedicato, si era parlato e scritto in tutte le salse. Dimenticandosi, però, degli Appalàchi, il sistema montuoso lungo 2500 chilometri che corre parallelo alla costa orientale degli USA (partendo dal sud del Canada per arrivare all’Alabama). Se la cosa, dal punto di vista alpinistico, non era, poi, grave, lo diventava se si guardava, invece, all’aspetto musicale. Proprio negli Appalàchi, infatti, tra montagne di tutti i colori (Green, White e Black Mountains) è nata la tradizioneRead more

ARTE (7) PINACOTECA DI BRERA: LA CODA PIU’ BELLA DEL FERRAGOSTO 2009

Tra le tante code formatesi in Italia nel Ferragosto 2009 c’è n’è una della quale il paese può andare orgoglioso: è quella che il 15 agosto , in una Milano desolatamente deserta, ha animato Via Brera. Il motivo? I festeggiamenti per  i 200 anni dall’inaugurazione che hanno visto la Pinacoteca di Brera (con annesso Orto botanico e Museo astronomico) , aperta gratuitamente dalle 8.30 alle 23, presa d’assalto da centinaia di persone disciplinatamente incolonnatesi in un serpentone che, partendo da via Brera, siRead more

Il film “TIGRE REALE” del 1916 musicato dal trio Salis-Murgia-Angeli

Lo scorso mercoledì 12 agosto la rassegna “Strade del Cinema” ha vissuto una serata storica. Storico è, infatti, il film che è stato proiettato al Teatro Romano: “Tigre Reale”, di Giovanni Pastrone, del 1916. Ma storico è anche il restauro curato dal Museo Nazionale del Cinema di Torino, frutto di un certosino lavoro di ricerca, ricostruzione e ricolorazione. «Rispetto al precedente “Il Fuoco”,– ha spiegato Claudia Gianetto, responsabile della sezione “Restauro” del Museo– Pastrone ha scelto di sperimentare, cercando diRead more

ROSSANA PODESTA’: Walter (Bonatti) ha riempito tutti i miei sogni

Si può dire che per l’attrice Rossana Podestà il Mito sia sempre stato ordinaria amministrazione. Fin da giovanissima, quando venne lanciata nel firmamento cinematografico mondiale da film mitologici come “Ulisse” (con Kirk Douglas) e il kolossal “Elena di Troia” (per il quale nel 1956 ottenne la parte da protagonista superando la concorrenza di attrici come Liz Taylor e Ava Gardner). E’ seguita una carriera di tutto rispetto che l’ha vista passare da “Guardie e ladri” (con Totò) al filone diRead more

“Le seduzioni dell’inverno” di LIDIA RAVERA

Anche se è luglio, è ancora e sempre inverno. E non tanto (o non solo) per le incertezze meteorologiche, quanto, piuttosto, per lo spegnersi dei sentimenti. Lo ha sostenuto la scrittrice Lidia Ravera il 4 luglio 2008 presentando, al Jardin de l’Ange di Courmayeur, il suo libro “Le seduzioni dell’inverno”. «Il mondo sta rotolando verso la freddezza sentimentale.– ha detto- C’è, in ogni caso, una grande paura di soffrire, per cui parliamo dei sentimenti senza provarli: si tende a nonRead more