TUTTO IL CALCIO MINUTO PER MINUTO-Quando la radio diventa storia

Mythos, in greco, significa racconto. Un motivo in più per definire “mitica” “Tutto il calcio minuto per minuto”, la trasmissione radiofonica che da ben 51 anni racconta, epicizzandole, le partite del campionato italiano di calcio. Grazie ai suoi giornalisti-aedi generazioni di italiani hanno potuto “vedere” con l’immaginazione le gesta dei loro eroi, che, inserite nella sacralità circolare del rito radiofonico, assumevano contorni, spesso, mitici. E questo anche in tempi recenti, quando, come ha detto il suo conduttore Alfredo Provenzali, « … nelRead more

I KYMERA mettono in scena la loro “UTOPIA” a Pont-Saint-Martin

Non c’è nulla come il canto che sappia entrare in rapporto diretto con le emozioni e l’immaginazione. Un rapporto che sconfina nella magia, visto che come scrive Curt Sachs, «la parola latina “incantatio”, formula magica, deriva da cantare e la parola inglese “charm”, incantesimo, da “carmen”, cioè canto in latino». Sono tutte considerazioni che si sono potute toccare con mano nel corso del concerto spettacolo “Utopia” che il 28 maggio i Kymera hanno messo in scena, in prima nazionale, all’auditoriumRead more

Dopo 14 di “questi anni” i KINA si riuniscono per suonare ad Aosta

E’ stata dedicata alla storia del punk la serata che si è tenuta il 21 maggio all’Espace Populaire di Via Mochet. Storia scritta, con la presentazione del libro “American Punk Hardcore- una storia tribale” di Steven Blush, e storia viva, con la reunion dei Kina che dopo 14 anni son tornati a suonare ad Aosta per l’appuntamento finale della rassegna “Assaggi di punk”. Il concerto del maggio 1997, al “Duit” , concludeva, dopo tre lustri di vita, la parabola deiRead more

Il “Work in progress Tour” dell’ossimoro DALLA-DE GREGORI tocca Saint-Vincent

La storia siamo noi. Lo dicono le parole di una celebre canzone di uno dei due e lo conferma la ultraquarantennale carriera di Lucio Dalla e Francesco De Gregori che li ha visti scrivere molte ed importanti pagine della storia della canzone italiana. “La storia siamo noi” è stato anche il tema dato quest’anno al concertone romano del 1° maggio che ha visto i due cantautori, nuovamente insieme, protagonisti di fronte ad un pubblico stimato in 800.000 spettatori. Una reunion,Read more

ARTE (23) Le foto dei “VANDALI” di casa nostra presentate da STELLA e RIZZO al Salone del libro di Torino

“Chiediamo perdono alla memoria dei Vandali, per l’opinione comune che li calunnia: Roma e l’Italia sono state distrutte dai romani e dagli italiani. I vandali che ci interessano sono quei nostri contemporanei, i quali, per avidità di denaro, per ignoranza, volgarità d’animo o semplice bastialità, vanno riducendo in polvere le testimonianze del nostro passato…Le meraviglie artistiche e naturali del “Paese dell’arte” e del “giardino d’Europa” gemono sotto le zanne di questi ossessi.” Partendo da quanto Antonio Cederna aveva scritto nelRead more

L’Italia precaria di IOSONOUNCANE all’Espace Populaire di Aosta

L’ottavo appuntamento della rassegna “Espace Indie Friday”, tenutosi il 13 maggio all’Espace Populaire di Aosta, ha avuto come protagonista “Iosonouncane”, nome d’arte dietro il quale si cela il ventottenne cantautore sardo Jacopo Incani. «E’ venuto fuori giochicchiando col mio cognome– ha spiegato- Più che per provocare, l’ho scelto perché identificasse un’idea.» Inevitabilmente richiama la precaria vita da “underdog” che Incani ha fatto lavorando in un call center di Bologna, dove si era trasferito per studiare cinema. «Mi sonolicenziato lo scorsoRead more

Le canzoni di rabbia e amore di STEFANO FRISON alla Saison Culturelle

Il cartellone musicale della “Saison Culturelle” si è concluso il 12 maggio con il concerto della strana coppia formata dal cantautore Stefano Frison e dalla cover band dei “Carisma”. Nulla ha, infatti, da spartire con il disimpegno festoso del gruppo, l’impegno sociale delle canzoni del trentottenne cantautore aostano. Sul palco del Teatro Giacosa di Aosta Frison ne ha cantate dieci che riassumono quindici anni di una carriera, che, partita dalle ballate arrabbiate che negli anni Novanta gli appiccicarono l’etichetta diRead more

Il villaggio universale di Naïf Hérin a BABEL

Alla base di “Tre civette sul comò”, il cd pubblicato recentemente da Christine Naïf Hérin, c’è il tentativo di portare il villaggio in cui la cantautrice valdostana vive in un contesto europeo. Nell’era del villaggio globale, teorizza, infatti, il ritorno ad un villaggio universale fatto di rapporti veri (“l’Italia generosa e premurosa” ricordata in “Annarosa”), di speranze che aiutano a superare i momenti tristi (“Una giornata triste”), di passioni capaci di accendere (“E’ l’inferno”).  Perchè in tempi di “grave solitudine virtuale”Read more

La Marina Commedia di VINICIO CAPOSSELA al Palais Saint-Vincent

A distanza di cinque anni dalla sua ultima esibizione, la sera del 6 maggio il cantautore Vinicio Capossela è tornato in Valle con un concerto al Palais Saint-Vincent arrivato sull’onda della pubblicazione del nuovo cd “Marinai, profeti e balene”. Di “onda”, nel vero senso del termine, si può parlare visto che i diciannove pezzi inediti del doppio cd esplorano a modo loro la metafora del mare, e, più in generale, dei miti, contenuta nel “mare di carta” dei testi classiciRead more

APPUNTI DI VIAGGIO (9): La libreria antiquaria di Umberto Saba a TRIESTE (2011)

“Era una magnifica giornata del giovane autunno subito dopo l’altra-ultima- guerra. Passando per caso vidi per la prima volta e dall’esterno il vero antro funesto. Ricordo anche di aver pensato, fra me e me: che orrore se il destino mi obbligasse a passare là dentro il resto della mia vita! Cinque giorni dopo, e sempre per caso, avevo comperata la Libreria. Si deve arguire da ciò che, qualche volta, i nostri timori, i nostri disgusti, i nostri “tutto” sì, maRead more

C’ERA UNA VOLTA (10) God bless MARIA TERESA

God bless the Child. Aveva 62 anni ma era pur sempre una bambina Maria Teresa Paronetto, piena, com’era, di sorrisi, di sogni, di incanti. Alcuni li avevamo vissuti insieme grazie al jazz. Ricordo, ad esempio, quella fredda serata del dicembre 1996 in cui, con il marito, Sergio Catella, eravamo rimasti a lungo fuori del Piccolo Regio di Torino a parlare con Sonny Rollins. O l’estate ’99 in cui, a Courmayeur, avevamo familiarizzato con il trombettista Randy Brecker. Ricordo anche lungheRead more