L’educazione sentimentale in musica di ARISA

Non è un caso che il concerto che la trentenne cantautrice lucana Rosalba Pippa, in arte Arisa, ha tenuto il 22 marzo nella Sala Gran Paradiso del Saint-Vincent Resort & Casino sia iniziato con le note dell’aria “L’amour est un oiseau rebelle” di Bizet . Quasi a mettere subito in chiaro quanta importanza abbia avuta nella sua carriera l’amore. «Essendo uno strumento di comunicazione,- aveva, infatti, spiegato prima del concerto- la musica, con il suo scambio di emozioni, non puòRead more

Gli equilibri in trasformazione del GERMANO ZENGA Quartet

Riuscire a mantenere l’equlibrio di fronte ai continui e sempre più frenetici cambiamenti è, in fondo, il succo della vita. E’, anche, la filosofia da cui parte il progetto “Changin’ Balance” del quarantunenne sassofonista milanese Germano Zenga ascoltato il 23 febbraio all’Espace Populaire di Aosta per la rassegna Espace Jazz. «All’interno di un gruppo jazz– ha spiegato Zenga- i musicisti devono essere disponibili a mettersi in gioco per incontrarsi e comunicare. E, per riuscirci, bisogna abbassare le barriere che ciRead more

Que maravilha il ponte musicale tra Italia e Brasile dei 2(Dois)

Le cronache degli inizi del Novecento raccontano di migranti valdostani nelle lontane Americhe che, tornando in Valle, portavano in dono ai parenti prodotti tipici della terra d’adozione. A suo modo è quello che ha fatto anche il ventiseienne violoncellista di Hône Federico Puppi, migrato in Brasile lo scorso anno, e tornato adesso in Italia per una serie di concerti. Nel suo caso ha fatto le cose in grande, con un souvenir brasiliano particolarmente pregiato che si è incarnato nella cantanteRead more

Musica di alto livello ai 2309 metri de La Baraka di Pila con VITTORIO DE SCALZI e ARMANDO CORSI

«Mi hanno detto: la sera del 14 marzo copriti bene.» A confessarlo, qualche giorno fa, è stato il sessantatreenne Vittorio De Scalzi, fondatore dei New Trolls e personaggio di spicco della musica italiana. Il consiglio era d’obbligo, visto che quella sera si sarebbe esibito al Bar-Ristorante di Pila (AO) La Baraka, che si trova ai 2.309 metri dell’arrivo della seggiovia Chamolé. Come se non bastasse, con lui ha suonato Armando Corsi, uno dei più grandi chitarristi italiani. Uno che, oltre adRead more

CD NEWS (4) L’adolescenza secondo IL FIENO nel nuovo EP “I bambini crescono” (2013)

L’adolescenza è un’invenzione occidentale recente, legata al prolungarsi degli studi e dei periodi di apprendistato non produttivi. Una fase di transizione dall’infanzia allo stato adulto che si è andata progressivamente allungando, al punto che, secondo la poetessa Alda Merini, “ci sono adolescenze che si innescano a novanta anni.” L’adolescenza è il filo conduttore del nuovo EP, “I bambini crescono”, de Il Fieno, gruppo formato dai lombardi Gabriele Bosetti (voce e testi), Edoardo Frasso (chitarra) e Alessandro V (basso) e dal valdostano Simone “Momo” Riva (batteria).Read more

CD NEWS (3) – “INSOMNIAC” di THE ROOM (2013): quando l’insonnia diventa flusso di coscienza sonoro

Per il chitarrista Loris Massera “Insomniac”, il primo album dei suoi The Room, è molto di più di un semplice cd. I 12 brani sono, infatti, il diario di un disturbo, l’insonnia, che lo ha afflitto per anni. E’ durante le lunghe notti in bianco che sono nati i testi (in inglese) sui quali, negli anni, ha modellato una musica onirica ed inquieta in collaborazione con la compagna Roberta Brochet (canto e chitarra). Oltre ad avere radici profonde, il progetto viene, infatti,Read more

Sulle tracce di Sherazade con ELISABETTA PADRIN e ILARIA MUREDDU

Aridatece Sherazade ! Confuso nel clima fiabesco de  “Le mille e una notte”, si è via via perso l’importante valore simbolico che questa principessa persiana incarna nella celebre raccolta di novelle orientali. La sua capacità di ammaliare, con la voce e i racconti, il sanguinario sultano Shahriyar, simbolizza, infatti, il ruolo civilizzatore della fantasia e dell’Arte. Quando, dopo mille e una notte, questi le concede salva la vita, Shahriyar è un uomo che le sue storie hanno reso migliore: più civile,Read more

MIRIAM MAKEBA: mia madre era una guaritrice ed anch’io curo le persone con le mie canzoni

Quando, il 16 marzo 2002, si esibì sul palco del Palais Saint-Vincent, per la “Saison Culturelle”, c’era una ragione in più per festeggiare Miriam Zenzi Makeba (Johannesburg, 4 marzo 1932– Castel Volturno, 9 novembre 2008). Qualche giorno prima aveva, infatti, compiuto il settantesimo anno di una vita difficile condotta nel segno della musica e dell’impegno sociale (prima la lotta contro l’apharteid dei neri sudafricani, poi quella per i diritti delle donne e contro la droga). Purtroppo, però, festa non fu. L’artistaRead more

La cultura che “salta di palo in sesto” del sussidiario dell’OBLIVION show 2.0

Secondo la Treccani il sussidiario è “il testo che, nelle scuole elementari, integra il libro di lettura e l’insegnamento del maestro nelle varie materie di studio”. Qualcosa di cristallizzato molto lontano dall’attuale cultura liquida che sempre più le giovani generazioni cercano sul web. Può, però, succedere che i giovani, e non solo loro, possano appassionarsi a un altro tipo di “sussidiario”, quello proposto  dal quintetto comico musicale-teatrale Oblivion nello spettacolo  “Oblivion show 2.0: Il sussidiario”,  con la regia di Gioele Dix,  che il primo marzo èRead more