Inaugurato, nel ricordo di Cecilia Mosesti, l’anno accademico 2019-2020 del Conservatoire de la Vallée d’Aoste.

Nell’auditorium della sua sede aostana della Torre dei Balivi, il 30 novembre si è aperto l’anno accademico 2019-2020 dell’Istituto Musicale Pareggiato della Valle d’Aosta– Conservatoire de la Vallée d’Aoste. Con uno sguardo al passato, rappresentato dai suoi allievi, passati o presenti, che sul palco hanno messo in mostra l’alto livello di preparazione ricevuto, ed un occhio al futuro che si presenta pieno di novità. Come l’attuazione del decreto 382 sui corsi propedeutici che colmeranno le lacune degli studenti che hannoRead more

La strana coppia IGUDESMAN & JOO entusiasma allo Splendor di Aosta

Dal 2004 il violinista russo Aleksej Igudesman ed il pianista  britannico di origine coreana Hyung-ki Joo formano un travolgente duo che si imposto all’attenzione mondiale con spettacoli che sono un’esilarante miscela di musica classica, pop, commedia e cultura popolare. Ne hanno dato un saggio il 24 novembre al Teatro Splendor, di Aosta dove, per la Saison Culturelle, hanno portato lo show “Play It Again” che parte da una considerazione: molto spesso la parte migliore dei concerti sono i bis e allora perchéRead more

I CONCERTI APERITIVO festeggiano il trentennale

Per i Concerti Aperitivo di Aosta quella iniziata il 27 ottobre è l’edizione del trentennale. Risale, infatti, a domenica 25 novembre 1990 il concerto inaugurale con il mezzosoprano ceco Marie Mràzovà. «Nessuno credeva interessassero concerti fatti la domenica mattina.- ricorda Giorgio Costa, che li organizza con la Cooperativa Musica&Muse– Per di più quel giorno ci fu una storica nevicata con un metro e mezzo di neve, per cui avevamo paura di fare un flop tremendo. Invece il Salone del PalazzoRead more

L’ipnotica “In C” di Terry Riley si impadronisce del Castello Gamba di Chatillon aprendolo ad un folto pubblico

Il 29 settembre, giorno legato ad una famosa canzone di Lucio Battisti, la Musica si è impadronita del Castello Gamba di Chatillon, aprendolo ad un vasto pubblico che, probabilmente, non lo aveva mai affollato in maniera così numerosa e, soprattutto, festante. Il merito è di Enrico Montrosset, direttore artistico del Museo, e del chitarrista Gilbert Imperial che hanno ideato un evento che, coinvolgendo un’ottantina di musicisti della SFOM di Aosta (allievi ed insegnanti) e non solo, si è articolato nellaRead more

“L’OMBRA E IL SUO DOPPIO”, lo storyteling musicale di SELENE FRAMARIN al Castello Gamba di Chatillon

Pubblicata nel 1847, “L’ombra” è una fiaba di Hans Christian Andersen che ha avuto meno fortuna di altre, come la coeva “La piccola fiammiferaia”, dell’autore danese. La trovata che la caratterizza, un filosofo che perde la sua ombra, la rese, infatti, poco adatta agli scaffali dei libri per ragazzi in cui i critici vittoriani inglesi relegavano le sue opere.E’ diventata, invece,il punto di forza dello storytelling musicale “L’ombra e il suo doppio” che l’aostana Selene Framarin ha interpretato il 19Read more

TRIO IN CASSOTTO: l’altra fisarmonica di tre giovani valdostani

Il cassotto è una parte interna che ovatta e rende più morbido il suono della fisarmonica. In particolare negli strumenti classici che usa il Trio in Cassotto, formato nel 2017 da tre giovani valdostani: Christian Cerisey di Etroubles, Jérémie Carrel di Arpuilles e Mathieu Grange di Morgex. L’agosto scorso hanno riscosso un buon successo nel corso di un minitour valdostano che ha toccato Etroubles, Gaby e Morgex. Nell’intento di esplorare le potenzialità della fisarmonica classica, emancipandola dalla comune visione diRead more

La virtuosa ELISA TOMELLINI suona davanti all’Arco della speranza di Barbara Tutino ai 2300 metri di Thoules di Ollomont

Per una, come Elisa Tomellini, che l’8 luglio 2017 ha fatto sul Monte Rosa il concerto per pianoforte più alto al mondo (ai 4460 metri del ghiacciaio del Colle Gniffetti), suonare ai 2300 metri degli alpeggi di Thoules, nella Conca di By di Ollomont poteva sembrare quasi un gioco da ragazzi. In realtà sono state tante le variabili con cui il 26 luglio la virtuosa genovese ha dovuto fare i conti. «Oltre al vento ed alle condizioni atmosferiche,- aveva anticipatoRead more

La musica minimalista del Clarinet Choir dell’I.M.P. della Valle d’Aosta

Nata negli Stati Uniti negli anni Sessanta, la musica minimalista cercò di rendere la musica d’avanguardia più accessibile attraverso la ripetizione ossessiva di brevi frammenti melodico-ritmici su statiche armonie tonali. Dopo le accuse di “selvaggia primitività” e “solfeggi ossessivi” si è imposta grazie ad alcuni maestri come La Monte Young, Steve Reich, Philip Glass e Terry Riley. Tra i primi capolavori ci fu il brano “In C”, scritto da Riley nel 1964, che la sera del 6 giugno si èRead more

La tromba solista di ALEX ELIA impreziosisce il concerto dell’ORCHESTRE DU CONSERVATOIRE DE LA VALLEE D’AOSTE

Dieci anni fa, nel 2009, Alex Elia si diplomava con il massimo dei voti in tromba e partecipava al Concorso internazionale per tromba e trombone di Aymavilles. Sono state le prime tappe di una carriera densa di soddisfazioni che attualmente vede il ventinovenne musicista di Chambave prima tromba dell’Orchestra Filarmonica di Rotterdam. La sera del 14 maggio è tornato in Valle per esibirsi al Teatro Splendor di Aosta, per la Saison Culturelle, con l’Orchestre du Conservatoire de la Vallée d’AosteRead more

Finalmente ad Aosta lo Scarlatti per fisarmonica di Giorgio Dellarole

A quarantasettenne anni e dopo aver suonato in mezzo mondo, per il fisarmonicista Giorgio Dellarole la sera del 18 aprile c’è stato un debutto aostano. Nella città dove è nato ha indubbiamente suonato più volte, ma per la prima volta lo ha fatto nella nuova sede del Conservatoire de la Vallée d’Aoste alla Torre dei Balivi. Quando, infatti, nel 2014, dopo avervi aperto la cattedra di fisarmonica ed insegnato per undici anni, si è trasferito al Conservatorio di Parma, l’AuditoriumRead more

Gli spettacolari tromboni dei MASCOULISSE ai Jeudi du Conservatoire

C’è da aspettarsi di tutto da un concerto dei Mascoulisse, il quartetto di ottoni che si è esibito la sera dell’11 aprile all’Auditorium della Torre dei Balivi di Aosta, per il quinto appuntamento della rassegna Jeudi du Conservatoire. Nel brano “B-G-F Alarm” di Luca Sandrini hanno addirittura coinvolto un ragazzo del pubblico col suo iPhone,il cui squillo ha segnato, dopo 5 minuti di spericolate acrobazie sonore e teatrali, la fine del pezzo. A dimostrazione di come il cuore antico della musica strumentaleRead more

Ad Aosta Umberto CLERICI inaugura trionfalmente i JEUDI DU CONSERVATOIRE dirigendo Les Cordes du Conservatoire

“Dovete essere orgogliosi di loro”. Così ha esclamato Umberto Clerici al termine del concerto che la sera del 14 marzo ha inaugurato la quinta edizione dei Jeudi du Conservatoire nell’Auditorium della Torre dei Balivi di Aosta. Si riferiva ai ragazzi valdostani dell‘Orchestra Les Cordes du Conservatoire che il trentaseienne violoncellista torinese ha diretto in un concerto che, iniziato con il groove incontenibile del Concerto Branderbughese n.3 di Bach, si è concluso con la melodia zampillante della Serenata per archi op.48 diRead more