Comincia da Aosta il tour “Minimal Fantasma” dei BAUSTELLE

Un gruppo che si chiama Baustelle (che in tedesco significa “cantiere”) non può che fare della sua musica un continuo “work in progress”. Lo conferma il loro tour “Minimal Fantasma” partito il 29 novembre dal Teatro Splendor di Aosta, nell’ambito della Saison Culturelle. A 10 mesi dalla pubblicazione del cd “Fantasma”, il gruppo toscano ha, “come nei film porno, sentito un irrefrenabile bisogno di spogliarsi” dalle vesti lussureggianti che avevano caratterizzato un lavoro che ha segnato una decisa svolta versoRead more

JUKEBOX (26)- Adagio da “Landscape in the mist” di ELENI KARAINDROU

Il cinema e la musica da film erano scritte nel destino della compositrice greca Eleni Karaindrou (Teichio 25 novembre 1941). Almeno fin da quando, a 7 anni, si trasferì ad Atene, dove, dalla finestra della camera da letto di casa, poteva vedere tutte le sere i film proiettati nel vicino cinema all’aperto. Inevitabilmente già nelle prime canzoni, scritte per Maria Farantouri, alcuni amici che lavoravano nel cinema sentirono qualcosa di cinematografico, spingendola a scrivere colonne sonore Prese, così, a comporreRead more

JUKEBOX (25)- “Io che non vivo (senza te)” di PINO DONAGGIO

In un’epoca distratta e smemorata come l’attuale, non saranno, probabilmente, in molti a ricordarsi di Pino Donaggio (nato a Venezia il 24 novembre 1941), eccellente cantautore che negli anni Sessanta inanellò grandi successi (da “Come sinfonia” a “Il cane di stoffa”, da “Io per amore” a “Una casa in cima al mondo”) per, poi, dedicarsi ad una prestigiosa carriera di autore di colonne sonore per registi come Brian De Palma, Joe Dante, Dario Argento, Liliana Cavani e Benigni. Saranno, sicuramente,Read more

Gli AUTOSCATTO esordiscono all’E.I.F. mettendo subito “a fuoco” la loro musica

Non hanno nessun video su YouTube, né, tantomeno, alle spalle patinati servizi fotografici o progetti grafici. Anzi, se è per questo, non si trovano nemmeno su iTunes, Spotify e SoundCloud. Per sapere chi sono bisognava andare il 22 novembre all’Espace Populaire, dove gli AUTOSCATTO hanno esordito dandoci dentro come dannati, perché, come la buonanima di Jimi Hendrix, pensano che l’unica cosa che conti sia “fare della musica libera, dura, che picchi forte sull’Anima in modo da aprirla.” Esordio, tra l’altro, perRead more

I cantautori francesi di ALBERTO VISCONTI

Una delle incongruenze di una regione sulla carta francofona come la Valle è che la canzone francese non vi ha mai preso piede. A parte qualche iniziativa sporadica (e, non di rado, interessata ad ottenere contributi regionali), i musicisti valdostani hanno, infatti, trascurato la canzone francese che non fosse quella più stereotipata e classica. Fa eccezione il cantautore Alberto Visconti, che, da qualche anno, dedica intere serate all’approfondimento dei cantautori che hanno fatto grande la canzone francese. E’ stato cosìRead more

LORENZO MONGUZZI presenta il cd “Portavérta” ad Aosta con DAVID RIONDINO

In tempi di crisi e paure, in cui è sempre più difficile trovare porte aperte, “in direzione ostinata e contraria” va il cantautore brianzolo Lorenzo Monguzzi che ha intitolato  proprio “Portavèrta” il suo primo disco da solista, pubblicato recentemente dopo una quasi ventennale esperienza coi Mercanti di Liquore. «E’ una parola composta inventata per l’occasione,- ha spiegato- ottenuta unendo i termini dialettali lombardi “porta” e “avèrta”. Sta a testimoniare che l’attitudine di una porta è consentire il passaggio più cheRead more

JUKEBOX (24)- O GH’E’ ‘N PIAXEI di PAOLO BONFANTI

Non c’è bisogno di volare in Mississippi, al celebre incrocio (“Crossroads”) tra le Highway 49 e 61, nei pressi di Clarksdale, per catturare l’anima del blues. Basta andare molto più vicino: a Genova, dove è nato (il 15 novembre 1960)  e vive il chitarrista Paolo Bonfanti. Anche lui, nella sua “O Gh’è’n Piaxei”, ha cantato (in genovese) di un “incroxio”, ma, soprattutto, anche lui, senza bisogno di vendersi l’anima al diavolo, suona il blues (e non solo quello) in modoRead more

JUKEBOX (23)- “Mad Sounds” degli ARCTIC MONKEYS

The Velvet Underground is back. Coi loro suoni folli che fanno sentire meglio e riportano alla vita attualizzati, in questa canzone, dagli Arctic Monkeys, il quartetto di Sheffield guidato dal cantante-chitarrista Alex Turner. «Mad Sounds parla di quei momenti in cui metti su una canzone ed è come se stesse parlando esattamente di quello che provi.– ha spiegato Turner- E’ una canzone che parla di quel tipo di canzoni, e, spero, possa diventarlo anche lei. Mi fanno quell’effetto alcuni pezziRead more

JUKEBOX (22)- “Cowgirl in the sand” di NEIL YOUNG

Nonostante il diabete, la poliomielite, l’epilessia, seri problemi alla colonna vertebrale, l’abuso di droghe e gravi problemi familiari (due figli sono nati con paralisi cerebrali), il cantautore canadese Neil Percival Young  (Toronto 12 novembre 1945) oggi festeggia 67 anni. Dalle disavventure ha saputo spesso trarre motivo di ispirazione per alcune delle canzoni che lo fanno appartenere di diritto al Gotha del rock ed oggetto di venerazioni di musicisti molto più giovani: dai Sonic Youth ai Pearl Jam. Per non parlareRead more

JUKEBOX (21)- “Night Ride Home” di Joni Mitchell

Non è da tutti ricevere gli auguri di buon compleanno da Leonard Cohen,Sting, Peter Gabriel, David Crosby, Graham Nash, Herbie Hancock, Pat Metheny, Jack Nicholson, David Lynch e Martin Scorsese. Tanto per citare solo alcuni nomi di suoi amici. E, se solo fossero stati ancora vivi, lo avrebbero sicuramente fatto anche Charlie Mingus e Jaco Pastorius. Non poteva che essere che così, visto che il 7 novembre 2013 a festeggiare i settanta anni è stata Roberta Joan Anderson, in arte Joni Mitchell (Fort Macleod, 7Read more

Il camaleonte GIORGIO FALETTI torna ad Aosta come musicista

Il 3 novembre si è presentato ad Aosta come cantautore, per aprire, al Teatro Splendor, la sezione “Musica” della Saison Culturelle. Ma, nel settembre 2009, Giorgio Faletti era venuto come pittore, partecipando alla mostra “In my secret life” curata, al Forte di Bard, dal giornalista Massimo Cotto. E, in precedenza, il sessantunenne astigiano si era esibito in Valle come cabarettista (per molti rimane il Vito Catozzo lanciato nel 1985 a “Drive In”). Per non parlare delle migliaia di copie venduteviRead more

JUKEBOX (20)- “Casta Diva” di Vincenzo Bellini e Maria Callas

Sarà perché visse solo 34 anni, e, conseguentemente, la sua produzione non fu copiosa. Sarà perché il suo stile, che non indulgeva nella spettacolarità del canto fiorito, non entrò mai a fondo nei gusti del grande pubblico italiano, quello più provinciale e tradizionalista. O sarà, infine, perché si trovava già da due anni a Parigi quando, nel 1835, morì. Certo è che, tra i grandi compositori lirici italiani, Vincenzo Bellini (nato a Catania il 3 novembre 1801) è quello meno conosciuto.Read more