La tromba solista di ALEX ELIA impreziosisce il concerto dell’ORCHESTRE DU CONSERVATOIRE DE LA VALLEE D’AOSTE

Dieci anni fa, nel 2009, Alex Elia si diplomava con il massimo dei voti in tromba e partecipava al Concorso internazionale per tromba e trombone di Aymavilles. Sono state le prime tappe di una carriera densa di soddisfazioni che attualmente vede il ventinovenne musicista di Chambave prima tromba dell’Orchestra Filarmonica di Rotterdam. La sera del 14 maggio è tornato in Valle per esibirsi al Teatro Splendor di Aosta, per la Saison Culturelle, con l’Orchestre du Conservatoire de la Vallée d’AosteRead more

IL Balafon Jazz dell’Ensemble Artistique de Bolomakoté di Yaya Outtarà ad Aosta

Il balafon, strumento caratteristico dell’Africa Occidentale sub-sahariana, può considerarsi l’antenato dello xilofono e della marimba (che, secondo alcuni studiosi, sarebbe nata in America ad opera di schiavi africani). Anche per questo si intitolava “Racines” il concerto che la sera del 5 maggio ha visto protagonisti, al Teatro Splendor di Aosta, alcuni straordinari balafonisti del Burkina Faso, nell’ambito della Saison Culturelle. «L’ho chiamato così sia perché il balafon è alla radice delle marimbe e degli xilofoni, sia perché l’Africa è laRead more

Finalmente ad Aosta lo Scarlatti per fisarmonica di Giorgio Dellarole

A quarantasettenne anni e dopo aver suonato in mezzo mondo, per il fisarmonicista Giorgio Dellarole la sera del 18 aprile c’è stato un debutto aostano. Nella città dove è nato ha indubbiamente suonato più volte, ma per la prima volta lo ha fatto nella nuova sede del Conservatoire de la Vallée d’Aoste alla Torre dei Balivi. Quando, infatti, nel 2014, dopo avervi aperto la cattedra di fisarmonica ed insegnato per undici anni, si è trasferito al Conservatorio di Parma, l’AuditoriumRead more

Gli spettacolari tromboni dei MASCOULISSE ai Jeudi du Conservatoire

C’è da aspettarsi di tutto da un concerto dei Mascoulisse, il quartetto di ottoni che si è esibito la sera dell’11 aprile all’Auditorium della Torre dei Balivi di Aosta, per il quinto appuntamento della rassegna Jeudi du Conservatoire. Nel brano “B-G-F Alarm” di Luca Sandrini hanno addirittura coinvolto un ragazzo del pubblico col suo iPhone,il cui squillo ha segnato, dopo 5 minuti di spericolate acrobazie sonore e teatrali, la fine del pezzo. A dimostrazione di come il cuore antico della musica strumentaleRead more

OMAR SOSA e YILIAN CANIZARES conquistano Aosta

Appartenenti a generazioni diverse, il pianista Omar Sosa e la violinista Yilian Cañizares sono accomunati dall’essere nati a Cuba e dall’avere poi imboccato, fisicamente e artisticamente, le strade del mondo per trovare una loro personalissima dimensione. Strade che si sono intrecciate nel 2018 con la pubblicazione dell’album “Aguas” che la sera del 3 aprile hanno presentato al Teatro Splendor di Aosta, nel corso di un concerto inserito nella Saison Culturelle. Album intimo e personale, “Aguas” è dedicato a Oshun, che nellaRead more

Ad Aosta Umberto CLERICI inaugura trionfalmente i JEUDI DU CONSERVATOIRE dirigendo Les Cordes du Conservatoire

“Dovete essere orgogliosi di loro”. Così ha esclamato Umberto Clerici al termine del concerto che la sera del 14 marzo ha inaugurato la quinta edizione dei Jeudi du Conservatoire nell’Auditorium della Torre dei Balivi di Aosta. Si riferiva ai ragazzi valdostani dell‘Orchestra Les Cordes du Conservatoire che il trentaseienne violoncellista torinese ha diretto in un concerto che, iniziato con il groove incontenibile del Concerto Branderbughese n.3 di Bach, si è concluso con la melodia zampillante della Serenata per archi op.48 diRead more

“Maledettamente speciale”, VANESSA TAGLIABUE YORKE canta Edith Piaf ad Aosta

“Voglio far piangere la gente anche quando non capisce le mie parole.” Lo ha detto Edith Piaf, ma potrebbe urlarlo Vanessa Tagliabue Yorke a chi, ad Aosta, le ha rimproverato che il suo fosse un “francese stentato e condito da errori di pronuncia”. Dimenticando che Il 7 marzo, sul palco del Teatro Splendor, non c’era un accertamento della lingua, ma, piuttosto, l’appassionato e coinvolgente omaggio musicale al “passerotto” francese della trentacinquenne cantante lombarda, che per tutta la sera ha cantato nella nella stessa,Read more

C’ERA UNA VOLTA (38)- IDA DESANDRE’, la piccola luce «pe pas perdre lo tzemin (per non smarrire la strada).»

“Oggi, 6 marzo 2019, dalle prime ore di questo freddo pomeriggio, la bella persona che mi ha generato, IDA DESANDRÉ, non c’è più. Di lei sappiamo praticamente tutto perché si è trovata suo malgrado a dover raccontare una storia più grande di lei, nonostante lei sia stata più grande della storia.” Così Roberto Contardo ha annunciato, sulla sua pagina Facebook, la morte della madre. Con lei, nella primavera 1998, era tornato sul binario della stazione di Bolzano che il 10 ottobreRead more

“SONO”, la grande chance data dalla Cittadella di Aosta ai giovani artisti valdostani, alla ribalta della Saison Culturelle

“Sono”, lo spettacolo musicale e visivo andato in scena il 28 febbraio al Teatro Splendor di Aosta, ha portato alla ribalta della Saison Culturelle la realtà creativa giovanile che gravita intorno alla Cittadella dei Giovani. Nato, infatti, da un’idea del cantautore Davide Dugros, il progetto si è sviluppato dal settembre scorso all’interno degli spazi della Cittadella dei Giovani sotto la direzione di Enrico Montrosset. «Nato, come voleva Davide, come un’attività performativa che riflettesse sull’identità,– ha spiegato Enrico- l’abbiamo fatto virareRead more

I favolosi sessanta anni di carriera di GINO PAOLI sul palco dello Splendor di Aosta

Il 14 febbraio aveva dovuto rinunciare ad esibirsi per un’influenza, ma la sera del 26 febbraio Gino Paoli è salito regolarmente sul palco del Teatro Splendor di Aosta, per il talk “Omaggio a Charles Aznavour” che il giornalista Enrico de Angelis ha condotto per la Saison Culturelle. Dopo che la cantante capoverdiana Karin Mensah ha reso un breve omaggio alla canzone francese con il marito, il pianista veronese Roberto Cetoli, ed il clarinettista Marco Pasetto, è entrato in scena l’ottantaquattrenneRead more

Le donne nelle canzoni di Fabrizio De Andrè secondo Cristina Donà

Dopo essersi manifestato il 24 agosto 1998 a Saint-Vincent, dove fu costretto ad annullare un concerto, ed essergli stato diagnosticato all’Ospedale di Aosta, il carcinoma polmonare portò a morte Fabrizio De Andrè l’11 gennaio 1999. Il ventesimo anniversario della morte ha, quindi, scatenato una serie di commemorazioni in tutta Italia. La Saison Culturelle, in particolare, ha scelto di ricordarlo il 9 gennaio, riproponendo al Teatro Splendor di Aosta lo spettacolo “Amore che vieni amore che vai. Fabrizio De André, leRead more

Inaugurato l’anno accademico del Conservatoire de la Vallée d’Aoste

L’anno accademico 2018-2019 dell’Istituto Superiore di Studi Musicali della Valle d’Aosta- Conservatoire de la Vallée d’Aoste è stato inaugurato il 24 novembre con una cerimonia alla Torre dei Balivi, nell’Auditorium che, nell’occasione, è stata intitolato alla memoria del musicista valdostano Renato Callisto Arnod. Accanto agli interventi delle autorità c’è stato spazio per la musica con l’esibizione di diversi ensemble di musica da camera composti da studenti dell’Istituto. Il Quatour du Conservatoire ha eseguito l’Aria sulla quarta corda di Bach, il Quintet de CuivresRead more