Ad Aosta Umberto CLERICI inaugura trionfalmente i JEUDI DU CONSERVATOIRE dirigendo Les Cordes du Conservatoire

“Dovete essere orgogliosi di loro”. Così ha esclamato Umberto Clerici al termine del concerto che la sera del 14 marzo ha inaugurato la quinta edizione dei Jeudi du Conservatoire nell’Auditorium della Torre dei Balivi di Aosta. Si riferiva ai ragazzi valdostani dell‘Orchestra Les Cordes du Conservatoire che il trentaseienne violoncellista torinese ha diretto in un concerto che, iniziato con il groove incontenibile del Concerto Branderbughese n.3 di Bach, si è concluso con la melodia zampillante della Serenata per archi op.48 diRead more

“Maledettamente speciale”, VANESSA TAGLIABUE YORKE canta Edith Piaf ad Aosta

“Voglio far piangere la gente anche quando non capisce le mie parole.” Lo ha detto Edith Piaf, ma potrebbe urlarlo Vanessa Tagliabue Yorke a chi, ad Aosta, le ha rimproverato che il suo fosse un “francese stentato e condito da errori di pronuncia”. Dimenticando che Il 7 marzo, sul palco del Teatro Splendor, non c’era un accertamento della lingua, ma, piuttosto, l’appassionato e coinvolgente omaggio musicale al “passerotto” francese della trentacinquenne cantante lombarda, che per tutta la sera ha cantato nella nella stessa,Read more

C’ERA UNA VOLTA (38)- IDA DESANDRE’, la piccola luce «pe pas perdre lo tzemin (per non smarrire la strada).»

“Oggi, 6 marzo 2019, dalle prime ore di questo freddo pomeriggio, la bella persona che mi ha generato, IDA DESANDRÉ, non c’è più. Di lei sappiamo praticamente tutto perché si è trovata suo malgrado a dover raccontare una storia più grande di lei, nonostante lei sia stata più grande della storia.” Così Roberto Contardo ha annunciato, sulla sua pagina Facebook, la morte della madre. Con lei, nella primavera 1998, era tornato sul binario della stazione di Bolzano che il 10 ottobreRead more

“SONO”, la grande chance data dalla Cittadella di Aosta ai giovani artisti valdostani, alla ribalta della Saison Culturelle

“Sono”, lo spettacolo musicale e visivo andato in scena il 28 febbraio al Teatro Splendor di Aosta, ha portato alla ribalta della Saison Culturelle la realtà creativa giovanile che gravita intorno alla Cittadella dei Giovani. Nato, infatti, da un’idea del cantautore Davide Dugros, il progetto si è sviluppato dal settembre scorso all’interno degli spazi della Cittadella dei Giovani sotto la direzione di Enrico Montrosset. «Nato, come voleva Davide, come un’attività performativa che riflettesse sull’identità,– ha spiegato Enrico- l’abbiamo fatto virareRead more

I favolosi sessanta anni di carriera di GINO PAOLI sul palco dello Splendor di Aosta

Il 14 febbraio aveva dovuto rinunciare ad esibirsi per un’influenza, ma la sera del 26 febbraio Gino Paoli è salito regolarmente sul palco del Teatro Splendor di Aosta, per il talk “Omaggio a Charles Aznavour” che il giornalista Enrico de Angelis ha condotto per la Saison Culturelle. Dopo che la cantante capoverdiana Karin Mensah ha reso un breve omaggio alla canzone francese con il marito, il pianista veronese Roberto Cetoli, ed il clarinettista Marco Pasetto, è entrato in scena l’ottantaquattrenneRead more

Le donne nelle canzoni di Fabrizio De Andrè secondo Cristina Donà

Dopo essersi manifestato il 24 agosto 1998 a Saint-Vincent, dove fu costretto ad annullare un concerto, ed essergli stato diagnosticato all’Ospedale di Aosta, il carcinoma polmonare portò a morte Fabrizio De Andrè l’11 gennaio 1999. Il ventesimo anniversario della morte ha, quindi, scatenato una serie di commemorazioni in tutta Italia. La Saison Culturelle, in particolare, ha scelto di ricordarlo il 9 gennaio, riproponendo al Teatro Splendor di Aosta lo spettacolo “Amore che vieni amore che vai. Fabrizio De André, leRead more

Inaugurato l’anno accademico del Conservatoire de la Vallée d’Aoste

L’anno accademico 2018-2019 dell’Istituto Superiore di Studi Musicali della Valle d’Aosta- Conservatoire de la Vallée d’Aoste è stato inaugurato il 24 novembre con una cerimonia alla Torre dei Balivi, nell’Auditorium che, nell’occasione, è stata intitolato alla memoria del musicista valdostano Renato Callisto Arnod. Accanto agli interventi delle autorità c’è stato spazio per la musica con l’esibizione di diversi ensemble di musica da camera composti da studenti dell’Istituto. Il Quatour du Conservatoire ha eseguito l’Aria sulla quarta corda di Bach, il Quintet de CuivresRead more

Ad Aosta Giorgio JANO espone “Geometrie di luce” alla galleria inARTtendu

“La differenza tra uomini e ragazzi è la complessità dei loro giocattoli”. E’ un aforisma di Giorgio Jano che spiega il percorso creativo di questo settantenne fotografo torinese che il 16 novembre, allo smart gallery store InARTtendu di Via Martinet, ad Aosta, ha inaugurato la mostra di alcuni di questi suoi giocattoli. “Geometrie di luce” espone 25 Geometrali, come li ha definiti, sculture luminose che ricostruiscono tridimensionalmente poliedri storici come quelli di Keplero/Poinsot, o archimedei, o, soprattutto, platonici (come il dodecaedro, cheRead more

Il tango chitarristico di MIRTA ALVAREZ conquista gli aostani.

E’ quasi coetanea del valdostano Gilbert Imperial, Mirta Alvarez. Ed è nata in un paese in provincia di Buenos Aires, Chascomús, grande quasi come Aosta. Ma quello che accomuna i due musicisti è soprattutto la passione per la chitarra che li ha fatti incontrare in giro per il mondo. «Ci siamo conosciuti a Capilla del Monte, vicino Cordoba, dove nel 2014 e 2016 abbiamo suonato all’Andes y Sierras Guitar Festival.– racconta Gilbert- Poi ci siamo incontrati nuovamente in un festivalRead more

Al grido di “Laissez-nous danser!” la terza edizione di “T*Danse” conquista la Cittadella di Aosta

Si svolge ad Aosta, ma il festival “T*Danse-Danse et Technologie” potrebbe benissimo tenersi a Parigi, New York, Londra o qualsiasi altra metropoli in cui convergono, mischiandosi, le ultime tendenze culturali. E’, infatti, un’aria cosmopolita che, dal 14 al 21 ottobre, si è respirata alla Cittadella di Aosta dove si è svolta la terza edizione di un festival che vuole “promuovere e diffondere la danza contemporanea nel territorio delle Alpi Occidentali attraverso nuovi sguardi sulla scena contemporanea europea ed una sempreRead more

C’ERA UNA VOLTA (36)- Mario TREVISAN, per 40 anni ovunque ci fosse sport o spettacolo in Valle d’Aosta

E’ morto nel sonno MARIO TREVISAN. Aveva settantasette anni, e nella notte del 10 ottobre si trovava nella sua abitazione di Via Brean, la stessa dove nel settembre 1999 aveva avuto l’ictus cerebrale, che, non preso tempestivamente, lo aveva fatto sparire dalla luce dei riflettori in cui fino ad allora era vissuto. Ufficialmente impiegato dell’USL Valle d’Aosta,  in realtà era conosciuto dai valdostani per la quarantennale attività che lo aveva visto organizzare, condurre e animare ovunque in Valle ci fosse spettacoloRead more

Aosta 02 agosto 2003: “Nell’acqua e con la terra” nella fontana di Piazza Narbonne

Nella “Teogonia” di Esiodo l’acqua sterile diventa fertile grazie all’intervento dell’amore. In una dolce serata dell’agosto 2003 il gruppo valdostano dei Tamtando dimostrò che la cosa poteva riuscire anche alla musica. Il 2 agosto bastò, infatti, la loro performance acquatica perché l’aostana fontana di Piazza Narbonne si trasformasse da ingombrante e criptico arredo urbano in pulsante centro d’aggregazione cittadino. Tantissima gente affollò, infatti, la piazza per assistere al concerto di solisti e percussioni “Nell’acqua e con la terra”, ideato daRead more