C’ERA UNA VOLTA (37) – La rassegna di Musica Jazz della Biblioteca di Viale Europa

Per un lustro, tra il 1993 ed il 1998, il Jazz sembrò essere diventato di moda in Valle d’Aosta. Gran parte del merito fu della Rassegna di Musica Jazz (dal 1996 Aosta Jazz) organizzata dal pianista aostano Beppe Barbera alla Biblioteca di Viale Europa. Grazie al sostegno dell’Amministrazione Comunale di Aosta, oltre al meglio del jazz italiano, ci passarono alcuni big mondiali come il sassofonista Lee Konitz, il fisarmonicista Richard Galliano, il trombettista Franco Ambrosetti, il trio Gateway (formato da Dave Holland,Read more

L’avventurosa anima del sassofonista STEVE COLEMAN

Quando qualche anno prima avevo chiesto al grande Lee Konitz di segnalarmi il giovane altosassofonista per il quale aveva maggiore considerazione, il leggendario jazzista, senza esitazione, aveva risposto: «Steve Coleman». «Really? Lee Konitz said this?», si schermì Coleman quando glielo dissi in occasione del concerto che lo strumentista dell’Illinois (è nato a Chicago il 20 settembre 1956) diede al Cinema Giacosa di Aosta il 10 novembre 1998. Figlio di un cultore di Charlie Parker, da adolescente Coleman ha diviso iRead more

RENATO SELLANI: suono come sono

Era un pianista “evergreen” (sempreverde). Come erano “evergreen” le ballads che Renato Sellani (Senigallia 8 gennaio 1926- Milano 31 ottobre 2014) prediligeva suonare. «Perchè voi italiani non amate le ballads?– gli aveva chiesto un giorno Chet Baker– Solo tu le fai bene…». Del leggendario trombettista americano Sellani mi aveva parlato il 20 ottobre 1994, quando, con Nicola Arigliano, aveva inaugurato la rassegna “Jazz 33” alla Brasserie del Casinò di Saint Vincent. «Negli anni Sessanta ho lavorato diverso tempo con Chet.- mi aveva detto-Read more

LEE “Komics” KONITZ: improvvisare è buttarsi senza farsi troppo male

  C’è chi ad ottant’anni suonati passa le giornata seduto su una panchina (quando va bene), e chi, come il sassofonista Lee Konitz (nato a Chicago il 13 ottobre 1927), va in giro per il mondo in cerca di nuove avventure musicali. E se il fisico ed il fiato non sono più quelli di un tempo, il suono uscito dal suo sassofono contralto in occasione del concerto aostano del 12 novembre 2008 è stato sempre quello, atemporale e personalissimo, cheRead more