LUCA BENEDET: il fotografo che “scrive con la luce”

untitled“Fuori il cielo è grigio, sfocato. Come questa foto”.  E’ la didascalia all’intenso bianco e nero di una ragazza che Luca Benedet ha inserito nel suo blog “Something for your eyes“.02000033Abito ad Aosta.- si presenta- Ho 24 anni. Amo: suonare la batteria, osservare, curiosare, ascoltare, scattare, capire, odiare e amare, il fuji bianco e nero neopan 400 tirato a 800…”. Per Luca si può scomodare il termine “Fotopsicologia“, coniato da Fosco Maraini (grande viaggiatore fotografico) per descrivere la capacità che certi fotografi hanno di «scrivere con la luce»; il che significa non limitarsi a fermare con lo scatto un frammento di mondo, ma, riuscire a carpirne l’essenza, rendendolo “archetipico”. A  “scrivere con la luce”  Luca ha cominciato seguendo vari gruppi musicali (dai “Dari” ai “Canadians”, dai “Melody Fall” ai “Vanilla Sky”). Ultimamente ha fotografato una serie di graffiti su muri di varie città europee. Fra questi uno che sembra condensare il suo mondo creativo: “Chi getta semi al vento farà fiorire il cielo”. Visitate “Something for your eyes” cliccando http://lucabenedet.wordpress.com

3 responses to LUCA BENEDET: il fotografo che “scrive con la luce”

Rispondi