Il dopo KYMERA di DAVIDE E MALYS

Seguiremo due progetti separati per enfatizzare il più possibile le nostre capacità individuali”. E’ quanto i Kymera avevano scritto, a maggio, quando sul loro sito avevano ufficializzato la fine del loro sodalizio artistico. E, a distanza di qualche mese, Davide Dugros e Simone Giglio sembrano mantenere in pieno le promesse con due progetti che, pur avendo ancora lati oscuri, si annunciano molto diversi. Lo si capisce già dai nomi d’arte scelti per questa nuova avventura: da una parte lo “scognomato” Davidevoglio puntare sulla semplicità», spiega Dugros) dall’altra Malys, che Simone ha presentato con un sensuale video che in una settimana, su YouTube, ha totalizzato quasi 4.000 visualizzazioni.

Si tratta del primo di una serie di indizi (il secondo sarà diffuso il 15 settembre) che sveleranno gradualmente i contorni di un personaggio nel cui “mondo– spiega Simone- il coraggio è chiamato cattiveria; la paura viene confusa con la bontà; il cliché si dice normalità, la falsità la chiamano religione, l’amore lo chiamano peccato! Confusione di cui mi faccio beffe con un pizzico di… malizia!” Malys fonde, infatti, “malice” che in inglese e francese vogliono dire malizia, con “lys”, che in francese è il suo cognome: Giglio. «E’ l’altra parte di me– conferma Simone- quella più sensuale, provocatoria e maliziosa. Oltre che nell’immagine, sarà così anche nei testi e nelle musiche che saranno molto più ritmate, un vero progetto pop dance

Più semplice ed intimo sembra, invece, il percorso scelto da Davide, che, non a caso, ha intitolato “An intimate evening” il concerto che il 6 ottobre segnerà il suo debutto da solista al centro culturale La Place di via Tourneuve ad Aosta. In scaletta nessun inedito, ma tante famose cover dell’ultimo decennio, con un omaggio particolare a Lucio Dalla. Molte saranno interpretate in maniera completamente acustica, chitarra e voce, per ribadire la grande intimità e passione che la musica cantata dal vivo può trasmettere. Davide sarà, poi, impegnato anche nel campo didattico coi corsi di vocalità moderna che da questo mese terrà, in località Autoporto 14 T, per la ADA (Accademia Danza Aosta) di Marinella Gloriati che da quest’anno ha aperto le porte ad altre arti complementari alla danza (teatro, musica, discipline aeree e musical), prendendo il nome di ADART. «Sarà un percorso di canto nuovo.- spiega- Da una parte affinerò la tecnica con il metodo SLS (speech level singing) dall’altra punterò a individuare la personalità canora dei corsisti. Non voglio creare copie di cantanti famosi, ma favorire lo sviluppo delle doti personali e di quello che, come la presenza scenica, ruota intorno al canto, preparando, così, anche a sbocchi professionali come eventuali partecipazioni a stages, concorsi, audizioni e talent show.» I corsi dell’ADART saranno presentati il 22 settembre con uno stage alla Cittadella dei Giovani. Quello di Davide si terrà dalle 16.30 alle 18.

1 response to Il dopo KYMERA di DAVIDE E MALYS

Rispondi