C’ERA UNA VOLTA (20)- ALEARDA PARISI PETTENA e le sue Dames de la Ville d’Aoste

1 Pettena (by gaetano lo presti) IMG_4025

1 Alearda BW  (by Gaetano lo presti) IMG_0638 copySi chiamava Alearda. Nome eccentrico, che sembrava sottolineare l’unicità che caratterizzava Alearda Parisi Pettena (Varzo 3/3/1931- Ivrea 30/10/2012).

Almeno nel panorama musicale valdostano, di cui è stata una delle protagoniste: prima come pianista (classica, con il violoncellista Matteis, o swingante, nelle stagioni da ballo), e, a partire dal 1968, come direttrice di gruppi corali.

In particolare ha diretto per più di quarant’anni le Dames de la Ville d’Aoste, sublimandovi l’enorme curiosità e l’alto artigianato musicale. Siccome, poi, i grandi maestri non si limitano ad insegnare quello che sanno, ma insegnano quello che sono, il coro si erano modellato sul suo carattere. 

1 dames (by gaetano lo presti) BW 5321aNe era venuta fuori una giocosa “macchina da musica”, che ovunque si esibisse riscuoteva unanimi consensi, anche perché, come voleva Alearda, dava «al pubblico qualcosa di più della musica.»

Per lei “le temps de chanter” (dal titolo di un cd del coro) sembrava non dovesse mai finire, finché il 23 maggio 2012, all’auditorium di Aymavilles, nel corso della 61^ Assemblée de Chant Choral, lo diresse per l’ultima volta. «Ho detto alla giuria: non mi vedrete più», confessò al termine dell’esibizione. E nel pudico cenno di saluto con cui lasciò il palco i presenti intuirono qualcosa di più definitivo.

Alearda Parisi Pettena è morta il 30 ottobre 2012, ad Ivrea, per le complicanze di un intervento alla schiena. Al funerale le Dames le hanno dedicato “Deurm poccionin”, la sua ninna nanna preferita.

1 Alearda Pettena phonto

Rispondi