JUKEBOX (21)- “Night Ride Home” di Joni Mitchell

Joni-Part2-1

Joni_Mitchell-Both_Sides_NowNon è da tutti ricevere gli auguri di buon compleanno da Leonard Cohen,Sting, Peter Gabriel, David Crosby, Graham Nash, Herbie Hancock, Pat Metheny, Jack Nicholson, David Lynch e Martin Scorsese. Tanto per citare solo alcuni nomi di suoi amici. E, se solo fossero stati ancora vivi, lo avrebbero sicuramente fatto anche Charlie Mingus e Jaco Pastorius.

Non poteva che essere che così, visto che il 7 novembre 2013 a festeggiare i settanta anni è stata Roberta Joan Anderson, in arte Joni Mitchell (Fort Macleod, 7 novembre 1943), geniale ed inquieta cantautrice canadese, che, in quasi mezzo secolo di carriera ed in una ventina di cd, è passata dal folk al jazz, dalla musica elettronica a quella sinfonica, unendo istinto ed essenzialità, “intelletto e trasparenza”

mitchell

Una turgida vena creativa che, purtroppo, sembra, non per colpa sua, essersi arrestata. Dal 1998, infatti, questa “black man in a blonde woman’s body” non pubblica più album di inediti, perché  “schifata” dal mondo della musica che l’ha messa da parte («vedere il meglio di ciò che ho fatto relegato in un angolo buio non mi lascia molte speranze per la cultura»).

Tra i tanti premi ricevuti c’è anche il Premio Tenco che, nell’ottobre 1988, ritirò a Sanremo. Nell’occasione si esibì sul palco del Teatro Arison cantando alcuni classici dell’album “Hejira” e una nuova canzone: “Night Ride Home”.

joni-mitchell_1815820Quest’ultima avrebbe dato il titolo all’album, pubblicato nel 1991, che, dopo tanti esperimenti, segnò il ritorno ad atmosfere più private e calme, con voce e chitarra acustica in primo piano.

«E’ un album molto solare e caloroso– spiegò Joni- Le sue canzoni sono principalmente delle variazioni sulla tonalità di Do maggiore, e gli accordi in maggiore sono positivi e felici

joni_mitchellLa title track (originariamente intitolata “Fourth of July”) fu ispirata da una notte di luna piena alle Hawaii, che, nel cd, è evocata dal ritmo segnato dal frinire dei grilli (suono, che captato in studio al momento della registrazione, fu elaborato ad hoc con un campionatore Fairlight).

Il pezzo è suonato con una delle tante accordature aperte (opening tunings) usate dalla Mitchell (in questo caso dovrebbe essere un Open D modificata: D A E F# A D).

Le piacciono così tanto che nel 1996 soprassedette ad un annuncio di ritiro perché un dimostratore le fece conoscere la chitarra VG-8 della Roland, in grado, tra l’altro, di memorizzare le accordature aperte che fino allora le avevano fatto passare più tempo ad accordare la chitarra che a suonarla.

La raffinata semplicità di “Night ride home” si esalta, poi,  nello scenario delle rive del fiume Amstel, ad Amsterdam, dove questo video è stato registrato.

NIGHT RIDE HOME

Once in a while (Una volta ogni tanto)

In a big blue moon (in una grande luna blu)

There comes a night like this (arriva una notte come questa)

Like some surrealist (sembra qualcosa di surreale)

Invented this 4th of July (inventato questo 4 luglio)

Night ride home (Viaggio notturno verso casa)

Hula girls (Ballerine hawaiane)

And caterpillar tractors in the sand (e caterpillar nella sabbia)

The ukulele man (l‘uomo ukulele)

The fireworks (i fuochi d’artificio)

This 4th of July (questo 4 luglio)

Night ride home (Viaggio notturno verso casa)

I love the man beside me (amo l’uomo accanto a me)

We love the open road (noi amiamo la strada aperta)

No phones till Friday (nessun cellulare fino a venerdì)

Far from the overkill (lontano dall’eccesso)

Far from the overload (lontano dal sovraccarico)

Back at the bar (tornati al bar)

The band tears down (le lacrime della band cadono)

But out here in the headlight beams (ma là fuori nel fascio dei fari)

The silver powerlines gleam (le linee argentate brillano)

On this 4th of July (su questo 4 luglio)

Night ride home (Viaggio notturno verso casa)

Round the curve (Arrotonda la curva)

And a big dark horse (e un grande cavallo scuro)

Red taillights on his hide (luci posteriori rosse sulla sua pelle)

Is keeping right alongside (sta tenendo proprio a fianco)

Rev for stride (gira per falcata)

4th of July / Night ride home

I love the man beside me (amo l’uomo accanto a me

We love the open road (Noi amiamo la strada aperta)

No phones till Friday (nessun cellulare fino venerdì)

Far from the undertow (lontano dalla risacca)

Far from the overload (lontano dal sovraccarico)

Rispondi