Aosta ricorda LUCIO BATTISTI con il concerto “EMOZIONI DEL CUORE”

Emozioni nel cuore 573352_2588746487752032256_n.jpgA vent’anni giusti dalla morte (avvenuta il 9 settembre 1998) ed a quarant’anni dalla sparizione mediatica, la memoria di Lucio Battisti si è fatta sfuocata, sparendo dai radar delle nuove generazioni. Un po’ per il degrado culturale che porta ad un consumismo musicale sempre più deprimente, molto per la gestione iperprotezionistica della sua memoria che ha portato la vedova a bloccare la diffusione della sua musica in streaming e su YouTube e molte iniziative che volevano ricordarlo. Emblematica la traslazione della salma da Molteno a San Benedetto del Tronto (dove la vedova risiede), dove nel 2013, a 15 anni dalla morte, è stata cremata per conservarne le ceneri in famiglia. Come, però, Lucio cantava in una celebre canzone non “può uno scoglio arginare il mare”. Ecco, quindi, la miriade di iniziative che ne hanno celebrato il ventennale della morte.Tagliaferro DSCF0020.jpgTra queste il concerto che il 29 settembre ha visto un gruppo di musicisti valdostani capeggiati da Lorenzo Tagliaferro cantarlo in una Cittadella di Aosta stracolma di gente. La data, 29 settembre, ed il titolo, “Le emozioni del cuore”, non sono casuali, sia per il riferimento a due suoi grandi successi, sia perché, oltre che con MezzAosta, il concerto è stato organizzato in collaborazione con l’associazione Les Amis du Coeur du Val d’Aoste che ha così celebrato la Giornata mondiale del cuore con annessa campagna “Noci del cuore”. Presidente di Les amis du coeur e di CONACUORE (Coordinamento Nazionale delle Associazioni del Cuore) è il medico aostano Giuseppe Ciancamerla che da qualche anno cerca di aiutare i giovani cardiologi impegnati nella prevenzione delle malattie cardiovascolari coi fondi raccolti vendendo confezioni di noci, frutto che, grazie al contenuto di arginina e gli acidi grassi Omega 3, tiene sotto controllo i livelli di colesterolo, mantenendo giovani le pareti delle arterie.Ciancamerla DSCF0006.jpgSempreverdi sono anche le tante canzoni di Battisti che si sono ascoltate alla Cittadella eseguite da un supergruppo di strumentisti valdostani formato da Emmanuele Ruocco (chitarra), Sergio Baudin (batteria), Alberto Bianco (piano), Enrico Laganà (basso) e lo storico Giorgio Negro, ritornato alla ribalta dopo una lunga pausa. Nutrita e qualificata la batteria delle voci che comprendeva Francesca Florio, Davide Tosello, Erika Iamonte, Giancarlo Bianchedi, Elisabetta Padrin e Lorenzo Tagliaferro. Erika DSCF0085.jpg«Ho iniziato a suonare la chitarra per poter, un giorno, suonare “Emozioni”.– ha confessato Lorenzo- Ho voluto organizzare la serata perché urge correre ai ripari da un folle oblìo ricercato, incubato e realizzato da parte di chi dovrebbe, o avrebbe dovuto, custodirne la memoria artistica e non. Memoria che ha smesso di essere un fatto privato e familiare, reclamando un posto di primo piano nella cultura italiana del ventesimo secolo.»Tosello P1240789.jpgPiù che un concerto, per Lorenzo la serata è stata una specie di seduta psicanalitica culminata con l’esecuzione di “Emozioni” (introdotta dalla voce di Valentina Favazza) mentre alle sue spalle scorrevano le immagini di momenti felici della sua famiglia.« Per quella.memoria quasi olfattiva che solo la musica sa evocare, Lucio è quel che mi resta dei momenti con mio padre. Tanto che, piuttosto che una visita alla sua tomba, mi porta più vicino a lui ascoltare “Anima Latina” o “Una donna per amico”. Quando qualche anno fa incontrai Mogol gli raccontai di queste cose. Allora lui prese un libro dalla pila e scrisse una dedica a me e a mio padre che, ogni volta che la leggo, mi tocca moltissimoBattisti P1240824.jpgBianchedi P1240708.jpgNegro DSCF0096Elisabetta DSCF0044Ruocco 1 P1240732.jpgErika - Lorenzo DSCF0068.jpg

SCALETTA

29 SETTEMBRE

7,40

UNA DONNA PER AMICO

PENSIERI E PAROLE / IO VIVRO’ (SENZA TE) / NON E’ FRANCESCA / LA COLLINA DEI CILIEGI/ I GIARDINI DI MARZO (Medley DAVIDE TOSELLO)

EPPUR MI SON SCORDATO DI TE (ELISABETTA PADRIN)

INSIEME A TE STO BENE (ELISABETTA PADRIN)

INSIEME / MI RITORNI IN MENTE / IL TEMPO DI MORIRE / E PENSO A TE / IO E TE DA SOLI / IO VORREI, NON VORREI, MA SE VUOI ACQUA AZZURRA ACQUA CHIARA (Medley ERIKA IAMONTE e LORENZO TAGLIAFERRO)

UNA / IL LEONE E LA GALLINA (GIANCARLO BIANCHEDI)

NESSUN DOLORE (DAVIDE TOSELLO)

CON IL NASTRO ROSA

PRENDILA COSI’

EMOZIONI

BIS: UNA DONNA PER AMICO

BIS: DIECI RAGAZZE (DAVIDE TOSELLO)

BIS: IL MIO CANTO LIBERO (tutti assieme)


Rispondi