Al grido di “Laissez-nous danser!” la terza edizione di “T*Danse” conquista la Cittadella di Aosta

Si svolge ad Aosta, ma il festival “T*Danse-Danse et Technologie” potrebbe benissimo tenersi a Parigi, New York, Londra o qualsiasi altra metropoli in cui convergono, mischiandosi, le ultime tendenze culturali. E’, infatti, un’aria cosmopolita che, dal 14 al 21 ottobre, si è respirata alla Cittadella di Aosta dove si è svolta la terza edizione di un festival che vuole “promuovere e diffondere la danza contemporanea nel territorio delle Alpi Occidentali attraverso nuovi sguardi sulla scena contemporanea europea ed una sempreRead more

AOSTA FUTURE CAMP disegna l’Aosta del futuro puntando “sul potere delle idee e non sull’idea di potere”

Per “disegnare l’Aosta del futuro” bisogna liberarsi dai disegni, calcoli, interessi e giochi di potere che hanno per troppo tempo bloccato lo sviluppo di una città e di una regione. Lo ha confermato Hackathon, la prima maratona di idee organizzata dall’Associazione Future Cam il 17 marzo alla Cittadella di Aosta, dove si è respirata un’improvvisa libertà che ha consentito lo scatenarsi di energie creative per troppi anni castrate dalle forche caudine di consulenti, comitati d’affare e consulte regionali o comunali.Alessandro Cavaliere, presidente diRead more

T*DANSE – danse et technologie- 2° Festival internazionale della nuova danza di Aosta

Apertura, condivisione, partecipazione, scambio, superamento delle barriere. Su concetti a cui i valdostani sono poco avezzi si è basato il programma del “T*Danse-Danse et Technologie”, il festival di nuova danza che, dall’11 al 15 ottobre, ha festeggiato alla Cittadella di Aosta la sua seconda edizione. Se a ciò aggiungiamo idee e nuovi linguaggi e tecnologie, si può parlare di propositi rivoluzionari per la Valle, che, in ogni caso, la manifestazione, promossa dalla compagnia valdostana TiDA con la direzione artistica di Francesca FiniRead more

DEEP ELEM, la Blues Fest organizzata da Max Arrigo alla Cittadella di Aosta

Negli anni Trenta ci fu chi arrivò a dire che se Gesù Cristo fosse tornato sulla Terra avrebbe scelto Deep Ellum. All’epoca in questo sobborgo di Dallas affari, gioco e religione convivevano senza attriti, ma, soprattutto nei suoi club si esibiva gente come Blind Lemon Jefferson, Robert Johnson, Lead Belly e Bessie Smith. Non è, quindi, un caso che Max Arrigo abbia intitolato “Deep Elem” la Blues Fest che il 22 maggio ha organizzato alla Cittadella dei Giovani di Aosta,Read more

I MURALES della Cittadella di Aosta: la storia continua

«La storia continua», afferma, orgoglioso, Fabio Cuffari. Si riferisce a quella raccontata nel ciclo di murales che il bassista dei dARI sta realizzando sulle pareti del cortile interno della Cittadella dei Giovani con Alessandro Viale ed i ragazzi dei corsi di murales che da qualche mese vi tiene. Il 30 gennaio era stato inaugurato il tassello sulla facciata del Teatro, dai primi di aprile si possono, invece, ammirare quelli sopra i bagni ed il bar. Identico il protagonista: l’astronauta BlixaRead more

A scuola di murales da FABIO CUFFARI

Quando si parla di disegni sui muri pubblici il confine tra arte e vandalismo si fa sottile. Lo confermano le recenti condanne ad una banda di graffitari milanesi, e, dall’altra parte, progetti come “Philadelphia mural arts program”, che dal 1984 incoraggiano graffitisti e artisti di decorare i muri della città americana. Il tutto fa parte di quella “street art” prediletta dai giovani per esprimere energia, identità e voglia di esprimersi nonostante e, spesso, contro tutti. Lo conferma l’esperienza di FabioRead more

Dario ‘Dari’ Pirovano VS Francesco-C /A colpi d’autore

Hanno festeggiato insieme Capodanno affettando formaggi e psycho-panettoni e gustando ananas alla Cinci e dolcetti della Berta. La sera del 4 dicembre, invece, Francesco Cieri e Dario Pirovano, due delle punte di diamante del pop-rock valdostano, si sono ritrovati schierati l’uno contro l’altro in un incontro, alla Cittadella dei Giovani, moderato da Federico Malandrino, il “Maurizio Costanzo della situazione”, ma, anche, producer e tour manager di entrambi gli artisti. O, almeno, così preannunciava il titolo della serata: “Dario ‘Dari’ PirovanoRead more

I “paesaggi sinestesici” del fabbricante di suoni ALVA NOTO

Figlia dell’attuale società tecnologica, la Musica elettronica è nata con grandi speranze per le possibilità di “controllare- come scriveva un pioniere come John Cage– l’intero spettro armonico, rendendo i suoni disponibili in qualsiasi frequenza, ampiezza e durata”. A lungo, però, tali promesse si sono rivelate inversamente proporzionali alle emozioni che dava. In particolare nei concerti, dove era penalizzante la macchinosità con la quale le apparecchiature rispondevano agli input dell’esecutore. Problemi che oggi sembrano superati grazie a software capaci di “massimizzareRead more

La trionfale “ora d’aria” dei KYMERA ad Aosta

“Bentornati ad Aosta”. Sabato sera a gridarlo per primo è stato Marcello Giglio, ma l’applauso che è seguito ha confermato come avesse dato voce al pensiero dei duecento che hanno assistito al concerto dei “Kymera” della Cittadella di Aosta. Parenti, amici, ma, anche, nuovi fans di Davide Dugros e Simone Giglio. Tutti entusiasti per i reduci dai trionfi di “X Factor 4” che erano arrivati alla Cittadella intorno alle 18.30, marcati a uomo dalla troupe del talent show, per unRead more

BASSI MAESTRO: io “outsegno” fuori dal coro

La musica rap e reggae ha caratterizzato, il 21 agosto, il quarto appuntamento del “Little City Contest”. In gara i valdostani Mene, Kanyo, “Rif” e “Altroquando” che si sono sfidati sul palco della Cittadella dei Giovani di Aosta davanti una giuria ed un pubblico giovanile non molto numeroso né, nonostante gli sforzi e i ripetuti inviti dei musicisti, particolarmente partecipe. A chiudere la serata, come ospite d’onore, è stato uno dei maestri dei rapper aostani. Di fatto ma, anche di nome,  vistoRead more

I “WINTERWOOD” vincono il MUSIC DOES FESTIVAL

Il 20 giugno si è conclusa alla Cittadella dei Giovani di Aosta la maratona del “Music Does Festival” organizzato dal ventenne Alessandro Longo con Michael Subet ed Alessandro Mocellin. Partita il 23 Gennaio, la rassegna si è snodata in otto serate a tema, svoltesi in vari locali aostani, che hanno esplorato i generi musicali più in voga tra i giovani: dal Metal al Punk, dall’Hip Hop all’Elettronica, dall’Alternative Rock all’Acustico. I venti gruppi partecipanti sono stati scremati fino ai seiRead more

MOGOL: il paradiso è qui’, in Valle d’Aosta

Al contrario di quanto recita il titolo di una delle ultime canzoni scritte con Lucio Battisti (“Il paradiso non è qui”), si può dire che per Giulio Mogol Rapetti  il “paradiso è qui”, in Valle d’Aosta. Da quando, infatti, la frequenta gli si sono aperte nuove prospettive umane e, soprattutto, professionali. In tre anni,per esempio, una cinquantina di musicisti valdostani hanno frequentato il suo “Centro Europeo di Toscolano (C.E.T.)”, una specie di Università della canzone nel cuore dell’Umbria, grazie ad altrettante borse di studioRead more