70 metri quadri di murales dipinti, a Casa Betania di Aosta, da FABIO CUFFARI ed ALESSANDRO VIALE

1 Fabio Cuffari FB ed il murales di Casa Betania 2014-08-20 14.57.13

1 Murales 2014-08-20 14.57.32Fra i tanti e fastidiosi rallentamenti che la circolazione stradale aostana sta subendo per lavori in corso, ce n’è uno, all’altezza del semaforo tra Via Saint Martin de Corleans e Via Monte Solarolo, che, invece, risulta gradito agli automobilisti, che, incuriositi, rallentano per ammirare l’enorme murales realizzato su una parete della Casa Famiglia Betania.

Grande ben 70 metri quadri, è stato dipinto da Fabio Cuffari ed Alessandro Viale, già noti per il ciclo di murales realizzato nel cortile interno della Cittadella dei Giovani.

Questa volta il tema scelto è biblico, e raffigura il buon pastore che riporta a casa la pecorella smarrita.

“Pieno di gioia se la carica sulle spalle”, sono, infatti, le parole del Vangelo secondo Luca riportate nella parte inferiore del dipinto realizzato con colori acrilici Vi si vede il pastore che torna contento verso le altre novantanove pecore lasciate su un monte alla cui sommità c’è una croce.

1 Fabio (by gaetano lo presti) 2014-01-29 14.44.26Il soggetto è in tema con Casa Betania che è una dimora residenziale su modello familiare che “mettendo in comune la vita” accoglie giovani disabili fisici o psichici privi, anche momentaneamente, di famiglia.

«Io, Alessandro e Claudio Brillo ci abbiamo messo 20 giorni per completarlo– spiega Cuffari- ricorrendo anche ad un mezzo elevatore della ditta Censi. Abbiamo avuto una risposta positiva immediata, perché già durante la realizzazione in tanti si sono fermati a chiedere e scattare foto, tra questi molti turisti.»

E’ una dimostrazione pratica del potenziale di attrattiva turistica che possono avere i murales, branca della cultura di strada che, da clandestina ed assimilata ad atti di vandalismo, è diventata arte con gente come lo statunitense Keith Haring, venendo sdoganata dalle periferie degradate di grandi città in edifici pubblici e di interesse storico.

1 ALFA alle 18.33.07E’ quello che sta succedendo anche a Cuffari e Viale, i cui due murales sulla facciata della Cittadella sono stati inseriti tra i “jolis coins” del Museo a cielo aperto del comune di Aosta. «Sto facendo una specie di censimento delle pareti aostane che potrebbero essere valorizzate dai murales.- continua Cuffari- Sarebbe un bel modo di riqualificare zone delle città con il contributo professionale dei giovani che frequentano i nostri corsi che potrebbero, così, essere impegnati in attività belle, utili e, perché no?, con un ritorno economico

A questo proposito Cuffari e Viale hanno creato l’Associazione artistico culturale Alfa che si occuperà della realizzazione di murales, trompe l’oeil, decorazioni, tinteggiature, cornici per quadri, sculture per esercizi commerciali e non, scenografie, insegne, grafica, illustrazioni, animazione 3d. Attivando, inoltre, corsi e laboratori di murales, disegno, fumetto, scenografia, make-up e musica.

Cuffari continua, inoltre, la sua attività di bassista dei dARI, che tra maggio e luglio hanno pubblicato tre nuovi singoli.

3 responses to 70 metri quadri di murales dipinti, a Casa Betania di Aosta, da FABIO CUFFARI ed ALESSANDRO VIALE

  1. Pinky77 says:

    Fabio sei troppo bravo!! Spero di pote venire a vedere da vicino i tuoi lavori…………Sei grandioso!

  2. Pinky77 says:

    Bravo Fabio sei un grande artista!! Spero di poter venire pesto a vedere le tue opere!!

Rispondi