Così, ad Aosta, parlò RENZO ARBORE- Clarinettista jazz.

Grazie a Renzo Arbore ed alla sua Orchestra Italiana la sera del 2 luglio il Teatro Romano di Aosta ha ospitato un altro monumento: la Canzone Napoletana. «E’ dal 2003 che è in corso il progetto di riconoscimento della canzone napoletana classica come Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco», mi ha spiegato, infatti, l’ottantaduenne showman foggiano che tanto ha fatto per la sua riscoperta. «Ne parlavo proprio stamattina con Stefano Bollani, con cui probabilmente faremo dei programmi,– ha continuato- ed abbiamo convenuto che leRead more

I TAMTANDO festeggiano il loro ventennale al Teatro Romano di Aosta.

Era il gennaio 1999 quando venti soci fondatori diedero vita all’associazione Tamtando, con sede ad Aosta in Via Voison 7. A conferma del titolo di un vecchio disco di Duke Ellington, “A Drum is a Woman” (Il tamburo è donna), l’associazione, incentrata sulle percussioni, vide le donne in netta prevalenza. A cominciare dalla presidente, la cantante Daniela Chiesa. «Il tutto– spiegò- è nato per proseguire l’esperienza della scuola di percussioni latino- africane che per qualche anno si è tenuta pressoRead more

Aosta 02 agosto 2003: “Nell’acqua e con la terra” nella fontana di Piazza Narbonne

Nella “Teogonia” di Esiodo l’acqua sterile diventa fertile grazie all’intervento dell’amore. In una dolce serata dell’agosto 2003 il gruppo valdostano dei Tamtando dimostrò che la cosa poteva riuscire anche alla musica. Il 2 agosto bastò, infatti, la loro performance acquatica perché l’aostana fontana di Piazza Narbonne si trasformasse da ingombrante e criptico arredo urbano in pulsante centro d’aggregazione cittadino. Tantissima gente affollò, infatti, la piazza per assistere al concerto di solisti e percussioni “Nell’acqua e con la terra”, ideato daRead more

Così, ad Aosta, parlò PAT METHENY

A ben vedere non è un caso che, in Valle d’Aosta, un musicista come lo statunitense Pat Metheny si sia sempre esibito in location storiche. Lui che, in oltre 40 anni di una monumentale carriera, ha fatto la storia della chitarra, venduto milioni di dischi e vinto 20 Grammy Award, riuscendo, come forse nessuno, a muoversi in equilibrio tra sperimentazione ed orecchiabilità, mettendo d’accordo critica e grande pubblico. Lo conferma l’inserimento, nel 2015, nella Downbeat Hall of Fame, come primaRead more

L’incontro ravvicinato aostano con l’alieno STEFANO BOLLANI

«Ho iniziato con due pezzi di un giovane autore italiano che io adoro: Stefano Bollani…» Le parole con le quali, la sera del 31 luglio, il pianista fiorentino ha aperto il suo concerto al Teatro Romano di Aosta hanno subito messo in chiaro due cose: che si sarebbe ascoltato del jazz di qualità , ma, anche, che quella che per gran parte del pubblico è una pillola indigesta sarebbe stata fatta trangugiare con lo zucchero di battute, imitazioni e gag.Read more

“The Human Jukebox” dei camaleontici OBLIVION fa il pienone ad Aosta

Gli Oblivion, che il 3 agosto si sono esibiti per Aosta Classica, in Valle sono quasi di casa. «Togli pure quel “quasi”.- precisa Fabio Vagnarelli, il jolly del gruppo comico musicale-teatrale bolognese- I miei genitori sono venuti qui per il viaggio di nozze e in Valle abbiamo molti amici. Ci siamo esibiti più volte, ma questa è la prima volta in estate, e, francamente, non vedevamo l’ora di arrivarci per trovare un po’ di refrigerio montano visto che  a RomaRead more

Il CARAVAGGIO di Vittorio Sgarbi al Teatro Romano di Aosta

Era «d’ingegno torbido, e contentioso», Michelangelo Merisi, universalmente noto come il Caravaggio. Un pò come Vittorio Sgarbi, il critico d’arte che, dallo scorso anno, parla del celebre pittore lombardo nella dimensione teatrale dello spettacolo “Caravaggio”, che la sera del 1° agosto è approdato al Teatro Romano di Aosta nell’ambito di Aosta Classica. Le musiche composte ed eseguite da Valentino Corvino e le immagini (di quadri del Caravaggio ma, anche, di altri artisti e varie foto) curate dal visual artist Tommaso ArosioRead more

La musica risuona per la prima volta nell’Area Megalitica di Aosta

Se il tempo, come ripeteva Sant’Agostino, è solo una dimensione dell’anima, la musica può, sicuramente, dargli tridimensionalità. E’ quanto è successo il 30 luglio, nell’Area Megalitica di Saint-Martin de Corleans, ad Aosta, uno dei più interessanti siti archeologici in Europa, che custodisce le testimonianze di quasi cinque millenni di storia, dai momenti finali del Neolitico ai giorni nostri. Inaugurata il 24 giugno, l’Area ha, infatti, ospitato per la prima volta un concerto organizzato nell’ambito della rassegna Aosta Classica che daRead more

Il folle chitarra-bar di Raiz e Fausto Mesolella al Teatro Romano di Aosta

La sera del 28 luglio il duo formato dal cantante Raiz e dal chitarrista Fausto Mesolella è tornato in quel Teatro Romano di Aosta dove è nato. Era il 23 agosto 2009, e, per celebrare la “restituition” del Teatro dopo 24 anni di restauri, vi si tenne un omaggio ai Pink Floyd con una band, capitanata dalla pianista Rita Marcotulli, di cui i due musicisti campani facevano parte. «Fu in quella occasione che a Rita venne l’idea di affidarci unRead more

Le pietre miliari di GINO PAOLI tra le antiche pietre del Teatro Romano di Aosta

Alle antiche pietre valdostane Gino Paoli è abituato. Era il luglio 2007, quando, tra quelle del Castello reale di Sarre, portò il progetto “Milestones” (pietre miliari, tanto per cambiare) in cui interpretava alcuni suoi classici senza tempo con alcuni dei migliori jazzisti italiani. Tra quelle del bimillenario Teatro Romano di Aosta il 27 luglio ha, invece, portato, per “Aosta Classica”, il concerto “Due come noi che” che ne è un po’ la prosecuzione, con, ad accompagnarlo, il pianista Danilo Rea,Read more

Il Patrimonio dell’Unesco CRISTIANO DE ANDRE’ al TEATRO ROMANO di Aosta

Per il concerto di uno che è stato nominato Patrimonio dell’Unesco non ci poteva essere cornice migliore che il Teatro Romano di Aosta. Cristiano De Andrè lo è, infatti, diventato in quanto autore della canzone “Notti di Genova” («tendo ad essere tutelato perché da solo faccio danni», ha commentato). Ma monumento, del cantautorato italiano, è, in ogni caso, papà Fabrizio che Cristiano inevitabilmente evoca per il cognome, la voce e gran parte del repertorio sciorinato il 2 agosto. Un padreRead more

L’ORAGE canta la Resistenza sotto il monumento al Partigiano di Trois-Villes di Quart per “Aosta Classica”

Il 23 agosto 1944 il villaggio di Trois-Villes, a Quart, venne dato alle fiamme dai nazi-fascisti per rappresaglia alla cattura di due militari del posto di guardia di Nus e al ferimento di altri due, da parte dei partigiani della 13^ banda Emile Chanoux. Facendosi scudo della popolazione civile sequestrata dai villaggi sottostanti, la zona, dove operava la banda, fu rastrellata con l’uccisione di quattro partigiani. Per ricordarlo cinquant’anni fa, sullo sperone antistante al villaggio, è stato posto un monumentoRead more