La virtuosa ELISA TOMELLINI suona davanti all’Arco della speranza di Barbara Tutino ai 2300 metri di Thoules di Ollomont

Per una, come Elisa Tomellini, che l’8 luglio 2017 ha fatto sul Monte Rosa il concerto per pianoforte più alto al mondo (ai 4460 metri del ghiacciaio del Colle Gniffetti), suonare ai 2300 metri degli alpeggi di Thoules, nella Conca di By di Ollomont poteva sembrare quasi un gioco da ragazzi. In realtà sono state tante le variabili con cui il 26 luglio la virtuosa genovese ha dovuto fare i conti. «Oltre al vento ed alle condizioni atmosferiche,- aveva anticipatoRead more

YO SOY FIDEL- Lo strano rapporto tra Fidel Castro e Saverio Tutino nel libro di Francesco Comello e Barbara Tutino

Sono state centinaia di migliaia le persone che il 3 dicembre 2016 si sono riunite nella plaza Antonio Maceo di Santiago di Cuba per dare l’ultimo saluto a Fidel Castro. Morto il 25 novembre, a 90 anni, aveva voluto che l’urna di legno con le ceneri facesse a ritroso, da L’Avana a Santiago, i 900 chilometri del viaggio fatto coi rivoluzionari nel gennaio 1959. Lungo il percorso, accanto alle bandiere ed alle immagini del Lider Maximo, si udivano slogan comeRead more

FESTIVAL DE LA MARMOTTA a Sarre

Dopo che statunitensi e canadesi hanno dedicato alla marmotta una giornata, il due febbraio, affidandovi le previsioni sull’arrivo della primavera, dal 28 febbraio 2017 in Valle d’Aosta a questo roditore è dedicato un intero Festival de la Marmotta. L’idea è stata dell’Associazione Bagaudæ S.d.C. (Societoù de Contrebenda), costituita per l’occasione da Cesare Marguerettaz, Andrea Rolando e Fabiola Macripò per incentivare la creazione di opere (canzoni, poesie e storielle) in francoprovenzale o francese. «Lo spirito goliardico del gruppo– spiega Marguerettaz- si esprime giàRead more

A Sarre la mostra “Attenti al lupo” di BARBARA TUTINO ed EMO BROCCARD

Dopo che, negli anni Settanta, ha rischiato l’estinzione, diventando specie protetta, il lupo è tornato a popolare, moltiplicandosi, gli Appennini e le Alpi. Alcuni sono stati avvistati anche in Valle. A Champdepraz, Gressoney, Val d’Ayas e a Cogne. «Ne ho visto uno vicino alla casa di Barbara, all’imbocco del Parco del Gran Paradiso,- racconta lo scultore sarrolein Emo Broccard– e lì mi è nata l’idea della mostra.» Il frutto di questo avvistamento è la mostra “Attenti al lupo” di BroccardRead more

“PUSH”: la Valle d’Aosta tra tradizione e modernità di Marco Bettio, Sarah Ledda e Barbara Tutino

Protagonista nell’ultima settimana di luglio, con un suo stand, dell’Expo milanese, la Valle ha organizzato varie iniziative sul suo territorio che si rifanno ai temi sviluppati a Rho. Nel percorso espositivo «Expo in Valle d’Aosta, le eccellenze del territorio raccontate con i linguaggi della modernità», ospitato nel Museo archeologico regionale di Aosta, si parla, per esempio, di specialità gastronomiche e enoiche, patrimonio idrico, montagne e tradizione ma anche, in una sala, di “arte: cibo per la mente”, che è ilRead more

C’ERA UNA VOLTA (18) A 20 anni dalla morte THIEBAT E’ ANCORA VIVO

L’amore è memoria. Uno dei modi per amare una persona è, infatti, ricordarla. A giudicare, quindi, dalla straordinaria quantità (e qualità) di gente che il 16 dicembre 2012 è accorsa per ricordarlo all’Espace Populaire di Aosta, Enrico Thiebat, a 20 anni dalla morte, è ancora amatissimo. Ma amore è, anche, condivisione. Condividere, in questo caso. il ricordo di chi ha lasciato un segno con chi non l’ha mai conosciuto. Ho, quindi, organizzato la serata soprattutto per spiegare chi fosse aiRead more

ROSSANA PODESTA’: Walter (Bonatti) ha riempito tutti i miei sogni

Si può dire che per l’attrice Rossana Podestà il Mito sia sempre stato ordinaria amministrazione. Fin da giovanissima, quando venne lanciata nel firmamento cinematografico mondiale da film mitologici come “Ulisse” (con Kirk Douglas) e il kolossal “Elena di Troia” (per il quale nel 1956 ottenne la parte da protagonista superando la concorrenza di attrici come Liz Taylor e Ava Gardner). E’ seguita una carriera di tutto rispetto che l’ha vista passare da “Guardie e ladri” (con Totò) al filone diRead more

ARTE (6) BARBARA TUTINO dipinge WALTER BONATTI

“Ognuno– scriveva Gandhi- dovrebbe farsi dottore di sè stesso e scoprire i propri limiti. L’uomo che lo farà, vivrà sicuramente fino a 125 anni”. Una lunga vita, scrissi, attendeva, dunque, Walter Bonatti che, quando lo conobbi, di anni ne ha “solo” 81 (era nato a Bergamo il 22 giugno 1930) e che i limiti delle umane possibilità li aveva esplorati come nessuno mai (morì, in realtà, il 13 settembre 2011). «La mia– mi confessò- è stata un’esplorazione più introspettiva che fisica,Read more