La prima volta in Valle d’Aosta de LA LUNGA NOTTE DELLE CHIESE

Nata sulle orme della “Lange Nacht der Kirchen”, che da parecchi anni si svolge con successo in Austria e in Alto Adige (sono centinaia le chiese coinvolte), «la lunga notte delle chiese» è un pò “la notte bianca delle chiese” che  cerca aprire al pubblico i luoghi di culto  (consentendo l’accesso anche a posti non sempre visitabili) organizzandovi eventi culturali di vario tipo. Partita in Italia nel 2016 da Belluno, quest’anno ha interessato ben sessantacinque diocesi italiane. Tra queste, perRead more

ALTAN e STAINO in Valle d’Aosta per il 3° WEEKEND DEL SORRISO

In una delle più famose vignette di Altan all’affermazione di uno dei due protagonisti “poteva andare anche peggio” l’altro ribatteva “no”. «Era il 2001, dopo le elezioni che portarono al secondo governo Berlusconi.- precisa oggi il vignettista satirico trevigiano- Dopo le elezioni di domenica dovrei, però, correggerla, perché la risposta sarebbe invece “sì”.» A dimostrazione di come nelle 8500 vignette, che in 45 anni di carriera ha pubblicato nei più prestigiosi periodici e quotidiani italiani (attualmente lo fa su Repubblica),Read more

LA BOTTEGA DEI SOGNI di Deborah Nania e Roberto Pegoraro

I Carnevali passano, le maschere della Bottega dei Sogni restano. Da ben 34 anni, infatti, il gruppo di maschere veneziane di Deborah Nania e Roberto Pegoraro partecipa, con successo, al Carnevale di Venezia. Vi ha vinto il premio come miglior gruppo mascherato ed è stato immortalato dai fotografi di tutto il mondo in cartoline, poster, calendari, riviste e libri.Partendo da Aymavilles, dove i due vivono, ha, poi, fatto il giro del mondo: dal Giappone alla Francia, dalla Spagna alla Russia.Read more

Il progetto GATEWAY TO THE SKY, il modo più bello per entrare nel mondo dell’astronomia (dopo l’osservazione diretta).

“Noi siamo figli delle stelle” cantava qualche anno fa da Alan Sorrenti, l’astrofisico Davide Cenadelli va oltre affermando che siamo “fatti di stelle”. «La materia che costituisce il nostro corpo è, per il 90% almeno, materia di origine stellare. Ogni nucleo di ossigeno, carbonio (i due componenti principali degli organismi viventi), ma anche azoto, calcio, fosforo e molti altri elementi, è stato formato all’interno di una stella, chissà quando, chissà dove. Siamo polvere di stelle che guarda le stelle, leRead more

C’ERA UNA VOLTA (33)- Quando NANNI SVAMPA cantò BRASSENS ad Aosta

“Pour Nani Svampa avec mon amitie et un grand mercì pour ses traductions-Georges Brassens”. E’ la dedica scritta dal grande cantautore francese sulla copertina di un suo disco regalato al suo più grande cultore italiano: Nanni Svampa (Milano 28 febbraio 1938- Varese 26 agosto 2017). « Lo conobbi personalmente solo nel 1973, – mi aveva raccontato- dopo che da 8 anni gli spedivo i miei dischi con le traduzioni delle sue canzoni in milanese che avevo iniziato a fare nelRead more

Il concerto di Francesco GABBANI a Saint Marcel manda in tilt l’organizzazione di Musicastelle Outdoor

E’ venuto in Valle lo scorso inverno per sciare e vi è tornato sabato 22 luglio per fare un concerto ai 1600 metri di località Les Druges di Saint-Marcel per Musicastelle Outdoor. Nel frattempo la carriera di Francesco Gabbani ha avuto un colpo d’ala incredibile grazie all’affermazione, l’11 febbraio, al Festival di Sanremo con “Occidentali’s Karma” che in due settimane ha ottenuto il disco di platino ed in un solo giorno superato i 4 milioni di visualizzazioni. Il trentaquattrenne cantautoreRead more

Il “secondo cuore” di PAOLA TURCI batte ai 1850 metri dell’Alpe Massoquin

“E quando me ricapita più!” Così Paola Turci ha concluso il suo concerto ai 1850 metri dell’Alpe Massoquin, sopra Champoluc , dove ha aperto la rassegna Musicastelle Outdoor 2017 organizzata dall’Ufficio regionale del Turismo. E, in effetti, oltre a Fernando Pantini (chitarre), Roberto Procaccini (tastiere), Pier Paolo Ranieri (basso e contrabbasso) e Fabrizio Fatepietro (batteria e sequencer) questa volta con leì grande protagonista è stato il paesaggio incontaminato delle vette del gruppo del Monte Rosa che si ammirava alle sueRead more

67^ Assemblea regionale di Canto Corale valdostana

L’Assemblee regionale de Chant Choral, che si è svolta dal 20 al 27 maggio ad Aosta, ha festeggiato i 67 anni di vita. Come Charlie Brown. E come la coperta del suo grande amico Linus è diventata qualcosa di irrinunciabile per la comunità valdostana, rappresentando uno dei punti fermi intorno a cui gira l’annata, musicale e non solo. Non potrebbe essere diversamente viste le cifre della 67^ edizione: vi hanno, infatti, partecipato 19 gruppi folcloristici e 49 corali, di cuiRead more

“LA VIE BOHEME”, adattamento dell’opera rock “RENT” rappresentata da studenti ed insegnanti della S.F.O.M. di Aosta

“It‘s still the same old story. A fight for love and glory, a case of do or die”. Le parole dello standard “As time goes by” esprimono al meglio il ripetersi immutabile, “col passare del tempo”, della Storia. Ecco, quindi, che nel 1988, al drammaturgo statunitense Billy Aronson venne in testa di creare un musical basato su “La Bohème” di Puccini ( su libretto di Giuseppe Giacosa e Luigi Illica) spostandone, però, la storia dalla romantica Parigi ottocentesca alla spietataRead more

ALLE PRESE CON UN (NON PIU’) VERDE CANTAUTORE: i miei incontri con PAOLO CONTE

Alcuni Flash delle mie interviste al Maestro Paolo Conte. Domenica 14 agosto 1994 – Teatro Romano di Aosta Sessantamila lire per i posti migliori, cinquantamila per gli altri. Il prezzo del biglietto d’ingresso, insolitamente alto per una Valle d’Aosta dove l’intervento pubblico lo ha sempre calmierato, provocò alti lai da parte dei numerosi e fedelissimi seguaci valdostani di Paolo Conte combattuti tra il salasso economico e l’irresistibile voglia di rivederlo a due anni di distanza dall’ultima esibizione in terra valdostana(aRead more

Quella volta che che la follia musicale di ERNST REIJSEGER aleggiò alle pendici del Cervino.

Il nome ostico, Ernst Reijseger, e la musica avventurosa fanno sì che il violoncellista olandese (Bussum, 13 novembre 1954) non goda di una vasta popolarità. E’, però, un “musician’s musician”, idolatrato da molti suoi colleghi. Uno di questi è, sicuramente, il trombettista torinese Giorgio Li Calzi che nel 2015 fece carte false per inserirlo nella sua rassegna ChamoiSic, riuscendo ad ospitarlo, il 29 luglio, nel corso di una anteprima della rassegna che si svolse nella sala consiliare del Municipio di Valtournenche.Read more

Halloween night alla P-FUCKTORY di Patrick Passuello

…e, intanto, Patrick Passuello non sbaglia una festa. A pochi mesi dalla “serata da urlo” che il quarantaquattrenne artista visivo valdostano aveva organizzato il primo giugno nel suo atelier aostano, il P-Fucktory Studio, un altro grande “sciuccescio”, come lo definisce lui, ha arriso alla festa organizzatavi la notte di Halloween. Gli ingredienti sono stati gli stessi: la sede (un garage trasformato in loft post atomico), le vettovaglie portate dai partecipanti (in particolare il beveraggio), la musica (il djset dei BoylerzRead more